Crea sito

Lista apparizioni mariane


Lista apparizioni mariane




PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO
LISTA DELLE APPARIZIONI MARIANE
Parte II
Nelle tabelle che seguono sono elencate alcune delle apparizioni più note e importanti a partire dal 400 d.C.
fino ai giorni nostri.
La lista è stata redatta attingendo da varie fonti che purtroppo non sono tutte facilmente verificabili,

come non è per altro possibile dare garanzie certe sull'attendibilità di tutti i veggenti menzionati e sull'autenticità dei fenomeni a loro riconducibili.
Vi invitiamo pertanto a considerare questi dati (per lo meno quelli relativi alle apparizioni meno conosciute) con un po' di cautela e di prudenza attribuendogli un valore puramente indicativo:
Messaggi che riguardano il Grande Castigo e vari cataclismi che dovranno venire come punizione per il mondo Messaggi che riguardano i tre giorni di tenebre
1- Messaggi che riguardano il Grande Castigo e vari cataclismi che dovranno venire come punizione per il mondo
DATA LUOGO VEGGENTE MESSAGGI

1836 Beata Anna Maria Taigi
1873 Blaine,

Francia Marie-Julie Jahenny
1909 –
1918 Bordeaux,

Francia Marie Mesmin
1918/
1950 San Giovanni Rotondo,

Italia Padre Pio Fuoco dal Cielo
1911 -
1938 Belgio Berthe Petit **
1916 -
19
17 Fatima,

Portogallo Lucia,

Francesco e Jacinta
1937 -
1945 Heede,

Germania Ann,

Greta,

Maria,

Susanna
1936 Konersreuth,

Bavaria,

Germania Therese Neumann Stati Uniti distrutti da disastri naturali
1938 Kerizinzen,

Francia Jeanne-Louise Ramonet Distruzione per mezzo del fuoco
1947 Montichiari,

Italia Pierina Gilli
1947 Calabria,

Italia Madre Elena Aiello
195
1 Caiazzo,

Italia Teresa Musco Distruzione per mezzo del fuoco dal cielo
1953 -
1955 Seredne,

Ucraina Anna,

Hanya Distruzione per mezzo del fuoco
1957 Suor Mary Mildred (Suor Millie)
1958 Turczovka,

Cecoslovacchia Matousch Laschut Indicazione delle zone che verranno distrutte
1961 - 1965 Garabandal,

Spagna 4 ragazze:
Maria,

Jacinta,

Conchita,

Maria-Cruz Distruzione per mezzo del fuoco
1963 Vietnam Rosa Maria
1965 -
1973 Walloon,

Belgio Marguerite delle Piccole Anime
1966 Porto Santo Stefano,

Italia Enzo Alocci
1969 -
1982 Akita,

Giappone Suor Agnese Sasagawa Distruzione per mezzo del fuoco dal cielo
1971 Austria Rev.
Dr. Alex Drexel ** Madre della Chiesa
1972- Presente Milano, Italia Padre Stefano Gobbi Distruzione per mezzo del fuoco/cometa
1973 Belgrado, Jugoslavia Julka
1974 Roma,

Italia Madre Elena Patriarca Leonardi Distruzione per mezzo del fuoco
1974 Bayside NY USA Veronica Lueken Distruzione per mezzo del fuoco/cometa
1972 - 1978 Dozule,

Francia Madelaine Aumont **
1976 Vietnam Thesesa (mistica)
1980 e
1990 Melbourne,

Australia Josefina-Maria
1980 El Escorial,

Spagna Luz Amparo Cuevas
1981 – Presente Medjugorje,

Bosnia Sei giovani ragazze
1984 El Escorial,

Spagna Luz Amparo Cuevas
1984 Guatemala Carmen
1985 – Presente Melleray,

Irlanda Ursula O'Rourke,

Brenda Coleman e diverse persone
1985 Naju,

Sud Corea Julia Kim Castigo per mezzo del fuoco
1987 Kenya Suor Anna Ali Castigo per mezzo del fuoco
1987 El Ranchilo, TX USA Frate David Lopez Distruzione per mezzo del fuoco/cometa
1987 Bessbrook,
Irlanda del Nord Beulah Lynch e Mark Trenor
1987 – Presente Ft.
Worth,

Texas USA Annie Kirkwood Spostamento dei poli
1988 – Presente Cortnadreha,

Irlanda Christina Gallagher Distruzione per mezzo del fuoco/cometa
1988 – Presente Lubbock,
TX USA Mary Constancio e vari altri
1989 Cuenca,

Ecuador Patricia (Pachi) Talbott Distruzione per mezzo del fuoco
1989 Burlington,

Canada (Jim) Zdenko Singer Distruzione per mezzo del fuoco/cometa
1989 Denver,

CO USA Theresa Lopez e Veronica Garcia Spostamento dei poli
1995 – Presente Rochester New York John Leary ** Distruzione per mezzo del fuoco/cometa 2 - Messaggi che riguardano i tre giorni di tenebre DATA LUOGO VEGGENTE MESSAGGI
1836 Beata Anna Maria Taigi
1837 San Caspar del Bufalo
1860 Palma Maria d'Oria
1873 Blaine,

Francia Marie-Julie Jahenny
1909 - 1918 Bordeaux,

Francia Marie Mesmin
1911 - 1938 Belgio Berthe Petit **
1947 Calabria, Italia Madre Elena Aiello
1950 San Giovanni Rotondo, Italia Padre Pio
1972 – Presente Milano, Italia Padre Stefano Gobbi
1973 Belgrado, Jugoslavia Julka
1974 Roma, Italia Madre Elena Patriarca Leonardi
1974 Bayside NY USA Veronica Lueken
1976 Vietnam Thesesa (mistica)
1977 Porto Santo Stefano, Italia Enzo Alocci
1984 El Escorial, Spagna Luz Amparo Cuevas
1987 El Ranchilo, TX USA Frate David Lopez
1988 Cuenca, Ecuador Patricia (Pachi) Talbott
1995 Rochester New York John Leary** ** Messaggio da Cristo

PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO
La Salette:
l'apparizione di "Nostra Signora di La Salette" La visita della Madonna ha inizio il
19 settembre
1846,

in giorno di sabato alle tre del pomeriggio,

mentre i due ragazzi sono intenti a pascolare le mucche sul Monte Planeau.
I pastorelli scorgono come un globo di luce in mezzo ad un avvallamento.
Essi descrivono il fenomeno in questi termini:
"Era come se fosse il sole caduto in quel luogo".
Nella luce abbagliante scorgono una donna seduta,

con i gomiti sulle ginocchia ed il viso nascosto tra le mani.
La Signora è vestita in maniera molto semplice,

e indossa gli abiti delle donne del luogo.
Ciò crea nei ragazzi,

che non hanno mai viaggiato,

un senso di fiducia e di familiarità.
Pur nella sua apparente semplicità la Signora è risplendente di luce e la sua testa è adorna di un diadema di raggi e di rose.
Ella nasconde le mani nelle maniche del vestito.
La Madonna con lacrime copiose,

prende a parlare ai ragazzi.
Il colloquio avviene prima in francese poi in dialetto,

ed infine ancora in francese:
"Avvicinatevi figli Miei,

non abbiate paura:
sono qui per annunciarvi un grande messaggio.
Se il Mio popolo non vuole sottomettersi,

sono costretta a lasciar libero il braccio di Mio Figlio.
Esso è così forte e così pesante che non posso più sostenerlo.
Da quanto tempo soffro per voi!
Poiché ho ricevuto la missione di pregare continuamente Mio Figlio,

voglio che non vi abbandoni,

ma voi non ci fate caso.
Per quanto pregherete e farete,

mai potrete compensare la pena che mi sono presa per voi.
Vi ho dato sei giorni per lavorare,

mi sono riservato il settimo,

e non me lo volete concedere.
È questo che appesantisce tanto il braccio di Mio Figlio!
Anche i carrettieri non sanno che bestemmiare il nome di Mio Figlio.
Queste sono le due cose che appesantiscono tanto il braccio di Mio Figlio.
Se il raccolto si guasta la colpa è vostra.
ve l’ho fatto vedere l’anno passato con le patate:
voi non ci avete fatto caso.
Anzi quando ne trovavate di guaste bestemmiavate il nome di Mio Figlio.
Esse continueranno a marcire e quest’anno,

a Natale non ve ne saranno più…" Melania non comprende la parola "patate" e crede che la Madonna abbia detto "mele".
La Signora,

intuendo le difficoltà di comprensione di Melania,

chiarisce meglio dicendo:
"Voi non capite,

figli Miei,

ve lo dirò in altro modo:
se avete del grano,

non seminatelo.
Quello seminato sarà mangiato dagli insetti e quello che maturerà cadrà in polvere al momento della battitura.
Sopraggiungerà una grande carestia.
Prima di essa i bambini al di sotto dei sette anni saranno colpiti dai tremiti e moriranno tra le braccia di coloro che li terranno.
Gli altri faranno penitenza con la carestia.
Le noci si guasteranno e l’uva marcirà".
Il dialogo tra la Signora e i veggenti continua con l’affidamento di un segreto.
Dopo aver comunicato il segreto a Melania e Massimino la Signora prosegue dicendo:
"Se si convertono,

le pietre e le rocce si muteranno in mucchi di grano e le patate nasceranno da sole nei campi".
Quindi confidenzialmente e maternamente la Vergine dice ai suoi amici:
"Dite la vostra preghiera,

figli Miei’?
" - "Non molto Signora" – rispondono - "Ah,

figli Miei,

bisogna dirla e bene,

sera e mattino.
Quando non avete tempo,

dite almeno un Padre Nostro o un’Ave Maria.
Quando potrete far meglio,

ditene di più.
A messa,

d’estate,

vanno solo alcune donne più anziane.
Gli altri lavorano di domenica,

tutta l’estate.
D’inverno,

quando non sanno che fare,

vanno a messa ma per burlarsi della religione.
In quaresima vanno alla macelleria come cani.
Avete mai visto del grano guasto,

figli Miei?
" - "No,

Signora!
" - rispondono i ragazzi.
Ora la Signora si rivolge a Massimino:
"Ma tu,

figlio Mio,

devi averlo visto una volta con tuo padre nel campo del Coin.
Il padrone del campo disse a tuo padre di andare a vedere il suo grano guasto.
Vi andaste tutti e due,

prendeste in mano due o tre spighe,

le stropicciaste e tutto cadde in polvere.
Al ritorno,

quando eravate a mezz’ora da Corps,

tuo padre ti diede un pezzo di pane dicendoti:
"prendi,

figlio mio,

mangia ancora del pane quest’anno perché non so chi ne mangerà l’anno prossimo,

se il grano continua in questo modo".
"Ho,

si Signora,

ora ricordo.
Prima non me lo ricordavo più".
Il colloquio con la Vergine ha termine con un accorato appello:
"Ebbene,

figli Miei,

lo farete conoscere a tutto il popolo.
Andiamo,

figli Miei,

fatelo conoscere a tutto il popolo".
Detto ciò si eleva da terra e,

lentamente si solleva verso il Collet.
Qui è raggiunta dagli sguardi attoniti di Massimino e Melania che vedono la Sua figura dileguarsi e confondersi con la luce di cui è avvolta,

quindi scompare anche la luce.
IL SEGRETO "Melania ciò che sto per dirti ora,

non resterà sempre segreto;
lo potrai pubblicare nel
1858.
I Sacerdoti,

ministri di mio Figlio,

i sacerdoti con la loro cattiva vita,

con la loro irriverenza ed empietà nella celebrazione dei Santi Misteri,

con l'amore per i soldi,

con l'amore per l'onore ed i piaceri,

i sacerdoti sono diventati delle cloache d'impurità.
Si,

i sacerdoti domandano vendetta,

e la vendetta è sospesa sulle loro teste.
Guai ai preti e alle persone consacrate a Dio,

che con la loro infedeltà e la loro cattiva vita,

crocifiggono di nuovo mio Figlio!
I peccati delle persone consacrate a Dio,

gridano verso il cielo e chiedono vendetta,

ed ecco che la vendetta è alla loro porta,

non vi è infatti più alcuno che implori misericordia e perdono per il popolo;
non vi sono più anime generose,

non vi è più nessuno degno di offrire la Vittima senza macchia all'Eterno in favore del mondo.
Dio colpirà in modo senza pari.
Guai agli abitanti della terra!
Dio darà fondo alla sua collera e nessuno potrà sottrarsi a tanti mali messi insieme.
I capi e i conduttori del popolo di Dio hanno trascurato la preghiera e la penitenza e il demonio ha ottenebrato la loro intelligenza,

essi sono diventati delle stelle erranti che il vecchio diavolo trascinerà con la sua coda per farli perire.
Dio permetterà al vecchio serpente di mettere divisioni tra i regnanti,

in ogni società ed in ogni famiglia.
Si soffriranno pene fisiche e morali;
Dio abbandonerà gli uomini a se stessi,

e manderà dei castighi che si succederanno per oltre trentacinque anni.
La società è alla vigilia dei flagelli più terribili e dei più grandi avvenimenti;
ci si deve aspettare di essere governati con una verga di ferro ed a bere il calice della collera di Dio.
Che il Vicario di mio Figlio,

il Sommo Pontefice Pio IX,

non esca da Roma dopo il
1859;
ma che sia fermo e generoso e combatta con le armi della fede e dell'amore;
io sarò con lui.
Che non si fidi di Napoleone;
il suo cuore è doppio,

e allorché vorrà essere simultaneamente Papa ed Imperatore,

presto Dio l'abbandonerà;
lui è quell'aquila che volendo sempre più innalzarsi,

cadrà sulla spada di cui voleva servirsi per costringere i popoli ad innalzarlo.
L'Italia sarà punita per l'ambizione di voler scuotere il giogo del Signore dei Signori;
per cui sarà abbandonata alla guerra;
il sangue scorrerà per ogni dove;
le chiese saranno chiuse o profanate;
i preti e i religiosi saranno scacciati,

saranno fatti morire e morire di una morte crudele.
Diversi abbandoneranno la fede,

ed il numero dei preti e dei religiosi che si separeranno dalla vera religione sarà grande;
fra queste persone vi saranno anche dei vescovi.
Che il Papa si tenga in guardia da chi opera miracoli,

è venuto infatti il tempo in cui sia in aria che sulla terra vi saranno i prodigi più sbalorditivi.
Nell'anno
1864,

Lucifero con un gran numero di demoni saranno staccati dall'inferno;
essi,

piano piano,

aboliranno la fede,

anche nelle persone consacrate a Dio,

li accecheranno in tal modo che,

senza una speciale grazia,

queste persone finiranno per prendere lo spirito di questi angeli perversi;
diverse case religiose perderanno completamente la fede e perderanno molte anime.
I libri cattivi abbonderanno sulla terra,

e gli spiriti delle tenebre spanderanno dappertutto un rilassamento universale per quel che concerne il servizio di Dio;
essi avranno un grandissimo potere sulla natura:
vi saranno delle chiese per servire questi spiriti.
Delle persone saranno trasportate da un luogo all'altro da questi cattivi spiriti,

ed anche dei preti,

perché non seguiranno lo spirito del Vangelo che è spirito d'umiltà,

di carità e di zelo per la gloria di Dio.
Si faranno risuscitare dei morti e dei giusti.
(Spiega Melania:
"Cioè che questi morti assumeranno la fisionomia delle anime giuste che erano vissute sulla terra per meglio sedurre gli uomini;
questi cosiddetti morti risuscitati,

che poi non sono altro che il demonio in quelle sembianze,

predicheranno un altro Vangelo contrario a quello del vero Gesù Cristo,

negando l'esistenza del Cielo ed anche delle anime dei dannati.
Tutte queste anime appariranno come unite al loro corpo").
In ogni luogo vi saranno prodigi straordinari poiché,

essendosi spenta la vera fede,

la falsa luce rischiara il mondo.
Guai ai Principi della Chiesa che saranno intenti ad ammassare soltanto ricchezze su ricchezze,

a salvare la propria autorità e a dominare con orgoglio!
Il Vicario di mio Figlio dovrà soffrire molto,

poiché per un certo tempo la Chiesa sarà data a grandi persecuzioni;
e questo sarà il tempo delle tenebre;
la Chiesa subirà una crisi spaventosa.
La santa fede di Dio essendo dimenticata,

ogni individuo vorrà guidarsi da solo ed essere superiore ai suoi simili.
Saranno aboliti i poteri civili ed ecclesiastici,

ogni ordine ed ogni giustizia saranno calpestati;
non si vedranno che omicidi,

odio,

gelosia,

menzogna,

discordia,

senza amore per la patria né per la famiglia.
Il Santo Padre soffrirà molto,

Io sarò con lui fino alla fine,

per ricevere il suo sacrificio.
I cattivi attenderanno diverse volte alla sua vita senza poter nuocere ai suoi giorni;
ma né lui né il suo successore.
.
.
vedranno il trionfo della Chiesa di Dio.
I governanti civili avranno tutti lo stesso piano che sarà di abolire e far sparire ogni principio religioso per far posto al materialismo,

all'ateismo,

allo spiritismo e ad ogni specie di vizi.
Nell'anno
1865,

si vedrà l'abominazione nei luoghi santi;
nei conventi i fiori della Chiesa marciranno e il demonio si farà come il re dei cuori.
Che quelli che presiedono le comunità religiose stiano attenti alle persone che debbono ricevere,

poiché il demonio si servirà di tutta la sua malizia per introdurre negli ordini religiosi,

persone dedite al peccato,

infatti i disordini e l'amore per i piaceri carnali saranno sparsi in tutta la terra.
La Francia,

l'Italia,

la Spagna e l'Inghilterra,

entreranno in guerra;
il sangue scorrerà per le strade;
il francese si batterà col francese,

l'italiano con l'italiano;
in seguito vi sarà una guerra generale che sarà spaventosa.
Per un tempo,

Dio non si ricorderà più della Francia né dell'Italia,

perché il Vangelo di Gesù Cristo non è più conosciuto.
I cattivi spiegheranno tutta la loro malizia;
ci si ucciderà e massacrerà a vicenda perfino nell'interno delle case.
Al primo colpo della sua spada sfolgorante le montagne e la natura intera tremeranno di spavento,

perché i disordini ed i crimini degli uomini trapassano la volta celeste.
Parigi sarà bruciata e Marsiglia inghiottita;
diverse grandi città saranno scosse ed inghiottite da terremoti;
si crederà che tutto è perso;
non si vedranno che omicidi;
non si sentirà che rumore di armi e di bestemmie.
I giusti soffriranno molto;
le loro preghiere,

le loro penitenze e le loro lacrime saliranno fino al Cielo,

e tutto il popolo di Dio domanderà perdono e misericordia,

e domanderà il mio aiuto e la mia intercessione.
Allora Gesù Cristo,

con un atto della sua giustizia e della sua grande misericordia per i giusti,

ordinerà ai suoi Angeli che tutti i suoi nemici siano uccisi.
Di colpo i persecutori della Chiesa di Gesù Cristo e tutti gli uomini dediti al peccato,

periranno,

e la terra diverrà come un deserto.
Allora si farà la pace,

la riconciliazione di Dio con gli uomini;
Gesù Cristo sarà servito,

adorato,

e glorificato;
la carità fiorirà dappertutto.
I nuovi re saranno il braccio destro della santa Chiesa,

che sarà forte,

umile,

pia,

povera,

zelante e imitatrice delle virtù di Gesù Cristo.
Il Vangelo sarà predicato dappertutto,

e gli uomini faranno grandi progressi nella fede,

perché vi sarà unità fra gli operai di Gesù Cristo e perché gli uomini vivranno nel timore di Dio.
Questa pace,

tra gli uomini,

non sarà lunga;
venticinque anni di abbondanti raccolti faranno loro dimenticare che i peccati degli uomini sono causa di tutte le pene che capitano sulla terra.
Un precursore dell'anticristo,

con le sue truppe di diverse nazioni,

combatterà contro il vero Cristo,

il solo Salvatore del mondo,

spargerà molto sangue e vorrà annientare il culto di Dio per farsi considerare come un Dio.
La terra sarà colpita da ogni sorta di piaghe ("oltre alla peste e alla fame che saranno generali" - precisa Melania);
vi saranno delle guerre fino all'ultima guerra che sarà allora fatta dai dieci re dell'anticristo,

i quali re avranno tutti lo stesso piano e saranno i soli che governeranno il mondo.
Prima che questo arrivi,

vi sarà nel mondo una falsa pace;
si penserà solo a divertirsi;
i cattivi s'abbandoneranno ad ogni sorta di peccato;
ma i figli della S.
Chiesa,

i figli della fede,

i miei veri imitatori,

cresceranno nell'amore di Dio e nelle virtù che mi sono più care.
Beate le anime umili guidate dallo Spirito Santo!
Io combatterò con loro fino a quando arriveranno alla pienezza dell'età.
La natura domanda vendetta per gli uomini e freme di spavento nell'attesa di ciò che deve accadere alla terra macchiata di crimini.
Tremate,

terra e voi che fate professione di servire Gesù Cristo,

e che nel vostro interno adorate voi stessi,

tremate,

poiché Dio vi abbandonerà al suo nemico,

perché i luoghi santi sono nella corruzione;
molti conventi non sono più la casa di Dio,

ma i pascoli di Asmodeo e dei suoi.
È in questo tempo che nascerà l'anticristo da una religiosa ebrea,

da una falsa vergine che avrà comunicazione col vecchio serpente,

il maestro di impurità,

suo padre sarà un Vescovo.
.
.
;
nascendo vomiterà bestemmie;
avrà i denti,

in una parola sarà il diavolo incarnato;
emetterà delle grida spaventose,

farà prodigi,

si nutrirà solo di impudicizie.
Avrà dei fratelli che,

sebbene non siano come lui dei demoni incarnati,

saranno figli del male;
a dodici anni essi si faranno notare per le intrepide vittorie che riporteranno;
presto ciascuno di loro sarà alla testa degli eserciti,

assistiti da legioni dell'inferno.
Le stagioni saranno cambiate,

la terra non produrrà che frutti cattivi,

gli astri perderanno il loro movimento regolare,

la luna rifletterà soltanto una debole luce rossastra;
l'acqua ed il fuoco daranno al globo della terra dei movimenti convulsi ed orribili terremoti che faranno inghiottire le montagne,

le città,

ecc.
.
.
Roma perderà la fede e diverrà la sede dell'anticristo.
I demoni dell'aria con l'anticristo faranno grandi prodigi sulla terra e nell'aria,

e gli uomini si pervertiranno sempre più.
Dio avrà cura dei suoi fedeli servitori e degli uomini di buona volontà;
il Vangelo sarà predicato dappertutto,

tutti i popoli e tutte le nazioni avranno conoscenza della Verità.
Rivolgo un pressante appello alla terra;
chiamo i veri discepoli di Dio vivente e regnante nei Cieli;
chiamo i veri imitatori di Cristo fatto uomo,

il solo vero Salvatore degli uomini,

chiamo i miei figli,

i miei veri devoti,

coloro che si sono dati a me perché li conduca al mio divin Figlio,

coloro che io porto per così dire nelle mie braccia,

coloro che sono vissuti nel mio spirito;
chiamo infine gli Apostoli degli ultimi tempi,

discepoli fedeli di Gesù Cristo che sono vissuti nel disprezzo del mondo e di se stessi,

nella povertà e nell'umiltà,

nel disprezzo e nel silenzio,

nella preghiera e nella mortificazione,

nella castità e nell'unione con Dio,

nella sofferenza e sconosciuti al mondo.
È tempo che crescano e vengano a rischiarare la terra.
Andate e mostratevi come i miei figli prediletti;
io sono con voi ed in voi,

purché la vostra fede sia la luce che vi rischiari in questi giorni di sventure.
Che il vostro zelo vi renda come degli affamati della gloria e dell'onore di Gesù Cristo.
Combattete,

figli della luce,

voi,

piccolo numero che ci vedete;
poiché ecco il tempo dei tempi,

la fine delle fini.
La Chiesa sarà eclissata,

il mondo sarà nella costernazione.
Ma ecco Enoch ed Elia ripieni dello Spirito di Dio;
essi predicheranno con la forza di Dio,

e gli uomini di buona volontà crederanno in Dio,

e molte anime saranno consolate;
faranno grandi progressi in virtù dello Spirito Santo e condanneranno gli errori diabolici dell'anticristo.
Guai agli abitanti della terra!
Vi saranno guerre sanguinose e carestie,

epidemie di peste e di malattie contagiose;
vi saranno delle piogge di una spaventosa grandine di animali;
dei tuoni che scuoteranno le città;
dei terremoti che inghiottiranno i paesi;
si sentiranno delle voci nell'aria;
gli uomini sbatteranno la testa contro i muri;
invocheranno la morte;
e d'altro canto la morte farà loro supplizio;
il sangue scorrerà dappertutto.
Chi potrà vincere,

se Dio non accorcia il tempo della prova?
Per mezzo del sangue,

le lagrime e le preghiere dei giusti,

Dio si lascerà piegare;
Enoch ed Elia saranno uccisi;
Roma pagana sparirà;
il fuoco del cielo cadrà e consumerà tre città;
l'universo intero sarà colpito dal terrore,

e molti si lasceranno sedurre,

perché non hanno adorato il vero Cristo vivente in mezzo a loro.
È il tempo;
il sole si oscura;
la fede soltanto vivrà.
Ecco il tempo,

l'abisso si apre.
Ecco il re dei re delle tenebre.
Ecco la bestia coi suoi sudditi,

che si dice salvatore del mondo.
S'innalzerà con orgoglio nell'aria per andare fino in cielo;
sarà però soffocato dal soffio di San Michele Arcangelo.
Cadrà,

e la terra che,

da tre giorni sarà in continue evoluzioni,

aprirà il suo seno pieno di fuoco;
egli sarà scaraventato per sempre,

con tutti i suoi,

negli abissi eterni dell'inferno.
Allora l'acqua ed il fuoco purificheranno la terra e consumeranno tutte le opere dell'orgoglio degli uomini,

e tutto sarà rinnovato:
Dio sarà servito e glorificato".
PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO Fatima:
le apparizioni di "Nostra Signora di Fatima" Le apparizioni dell’angelo del Portogallo I protagonisti degli avvenimenti di Fatima sono tre pastorelli,

qualche tempo prima dell’apparizione della Madonna i tre bambini erano stati visitati per tre volte da un angelo del Signore.
Nella primavera del
19
16,

mentre giocavano,

una improvvisa luce li avvolse mentre un forte vento scuoteva gli alberi.
Nel mezzo di quella luce apparve la figura di un giovane che si presentò dicendo:
"Non temete,

sono l'Angelo della pace.
Pregate con me:
Dio santo,

Dio forte,

Dio immortale,

abbi pietà di noi e del mondo intero - e poi inginocchiandosi tutte le volte che si ripeteva quest’altra preghiera:
- Io credo,

spero adoro e Vi amo e Vi chiedo perdono per quelli che non credono,

non adorano non sperano e non vi amano".
In una successiva apparizione l'angelo chiese ai bambini di offrire costantemente delle preghiere e dei sacrifici a Dio.
I bambini chiesero:
"Come dobbiamo sacrificarci?
" L'Angelo rispose:
"Di tutto ciò che potete,

offrite un sacrificio al Signore come atto di riparazione per i peccati con cui è offeso e di supplica per la conversione dei peccatori.
Attirerete così la pace sulla vostra patria.
Io sono il suo angelo custode,

l'angelo del Portogallo.
Soprattutto accettate e sopportate con umiltà le sofferenze che il Signore vi manderà".
Da questo momento i pastorelli cominciarono ad offrire al Signore tutte le loro sofferenze morali e fisiche.
Nella terza apparizione avvenuta nell'autunno dello stesso anno l'angelo li invitò a rivolgere a Dio una nuova preghiera:
"Santissima Trinità,

Padre,

Figlio e Spirito Santo,

vi adoro profondamente e vi offro il preziosissimo corpo,

sangue,

anima,

divinità di Gesù Cristo presente in tutti i tabernacoli della terra,

in riparazione degli oltraggi,

dei sacrilegi e delle indifferenze con cui Egli stesso è offeso,

e per i meriti infiniti del Suo Santissimo Cuore e del Cuore Immacolato di Maria vi chiedo la conversione dei poveri peccatori".
Ed offrendo loro il calice e l’Ostia disse:
"Prendete e bevete il corpo e il sangue di Gesù Cristo,

orribilmente oltraggiato dagli uomini ingrati.
Fate riparazione per i loro crimini e consolate il vostro Dio".
La prima apparizione della Madonna a maggio Il
13 maggio
19
17,

mentre i pastorelli si trovano al pascolo con il loro gregge alla Cova da Iria,

preceduta da due lampi abbaglianti di luce,

ecco apparire sopra un piccolo leccio verdeggiante una Signora più splendente del Sole che con voce soave e rassicurante dice:
"Non abbiate paura.
Non voglio farvi alcun male".
Lucia domanda:
"Da dove viene?
" - "Vengo dal Cielo" "E cosa vuole da me?
" - "Sono venuta a chiedervi di venire qui per sei mesi consecutivi,

il giorno tredici,

a questa stessa ora .
Allora dirò chi sono e cosa voglio.
Ritornerò poi ancora qui una settima volta" - "E anch’io andrò in cielo?
" - chiede Lucia "Si" "E Giacinta?
" "Anche lei" "E Francesco?
" "Anche lui,

ma dovrà recitare molti Rosari".
Lucia dice di essersi ricordata di due ragazze che erano morte da poco tempo:
"Maria Das Neves è già in cielo?
" (si trattava di una loro amica morta all'età di
16 anni) "Si,

è là" - "E Amelia?
" (un'altra loro amica morta all'età di
18 anni) "Resterà in purgatorio fino alla fine del mondo" Riprende Lucia:
"Mi saprebbe dire se la guerra finisce presto o se dura ancora molto tempo?
" - "Non te lo posso dire ancora,

prima di averti detto quello che desidero".
La splendida Signora riprende a parlare:
"Volete offrirvi a Dio pronti a sopportare tutte le sofferenze che Egli vorrà mandarvi,

in riparazione dei peccati con cui Egli è offeso,

e per ottenere la conversione dei peccatori?
" - "Si,

vogliamo!
" - "Allora dovrete soffrire molto,

ma la grazia di Dio sarà il vostro conforto".
Lucia racconta:
"Nel momento in cui la Madonna pronunciava queste ultime parole,

aprì per la prima volta le mani,

trasmettendoci una luce così intensa,

una specie di riflesso che usciva e ci penetrava nel petto e nel più intimo dell’anima,

facendoci vedere noi stessi in Dio,

più chiaramente di come ci vediamo nel migliore degli specchi.
Allora,

di impulso cademmo in ginocchio e ripetevamo intimamente:
- Santissima Trinità,

io vi adoro.
Mio Dio,

io vi amo nel Santissimo Sacramento".
Dopo un po’ la Madonna aggiunse:
"Recitate il Rosario tutti i giorni per ottenere la pace nel mondo e la fine della guerra".
Poi la Signora cominciò ad elevarsi e sparì in un cielo che sembrava aprirsi.
L’apparizione di giugno Il
13 giugno,

Festa di sant’Antonio,

avvenne la seconda apparizione.
Lucia esclama ad un tratto:
"Già s’è visto il lampo,

ora viene la Signora!
".
Di corsa si diresse verso il leccio seguita dai cugini.
La Signora apparve con un vestito bianco e con il Rosario in mano.
Lucia:
"Lei mi ha comandato di venire qui.
Vorrebbe farmi il favore di dirmi cosa vuole da me?
" "Voglio dirti di ritornare qui il tredici del prossimo mese,

di continuare a recitare il Rosario tutti i giorni e voglio pure che tu impari a leggere,

per dirti poi quello che desidero".
Lucia domandò la guarigione di un malato,

la Madonna rispose:
"Che si converta,

e guarirà entro l’anno!
" - "Vorrei chiederLe di portarci in Cielo" "Si,

Giacinta e Francesco li porto fra poco,

ma tu resterai qui ancora per qualche tempo.
Gesù vuole servirsi di te per farmi conoscere ed amare.
Vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato.
A chi la praticherà prometto la salvezza.
Queste anime saranno predilette da Dio,

e come fiori saranno collocate da me dinanzi al Suo trono" - "Resterò qui da sola?
" "No,

figlia mia.
Non ti scoraggiare,

io non ti abbandonerò mai.
Il Mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio e la via che ti condurrà a Dio".
Lucia racconta:
"Fu nel pronunciare queste ultime parole che aprì le mani e ci comunicò,

per la seconda volta,

il riflesso di quella luce immensa,

nella quale ci vedevamo come immersi in Dio.
Davanti alla palma della mano destra della Madonna c’era un cuore coronato di spine che lo trafiggevano.
Capimmo che era il Cuore Immacolato di Maria,

oltraggiato dai peccati dell’umanità,

che voleva riparazione".
L’apparizione di luglio Varie migliaia di persone si trovavano il
13 luglio alla Cova d’Iria per vedere i veggenti parlare con la Madonna.
Ormai la fama suscitata dalle apparizioni era divenuta un fatto pubblico.
Le notizie si erano diffuse con molta rapidità e i bambini vennero presto considerati da molti,

millantatori,

visionari o pazzi.
A mezzogiorno in punto preceduta dal solito lampo,

la signora comparve… "Che cosa vuole da me?
" – chiede Lucia.
Risponde la Madonna -"Voglio che veniate qui il
13 del mese seguente e che continuiate a dire il Rosario tutti i giorni alla Madonna del Rosario per ottenere la pace del mondo e la fine della guerra,

perché soltanto lei vi potrà soccorrere" "Vorrei chiederLe di dirci chi è,

di fare un miracolo perché credano tutti che Lei ci appare" "Continuate a venire qui tutti i mesi.
A ottobre dirò chi sono,

quel che voglio e farò un miracolo che tutti potranno vedere bene per credere".
Ad ulteriori richieste di grazie l’apparizione rispose che non avrebbe guarito lo storpio né lo avrebbe liberato dalla povertà,

ma che egli recitasse piuttosto il Rosario tutti i giorni con la famiglia,

che il malato non avesse fretta.
Le altre persone avrebbero ottenuto le grazie desiderate durante l’anno prossimo,

ma bisognava che recitassero il Rosario.
"Sacrificatevi per i peccatori,

e dite molte volte,

specialmente ogni volta che fate qualche sacrificio:
o Gesù è per amor Vostro,

per la conversione dei peccatori e in riparazione dei peccati commessi contro il Cuore Immacolato di Maria" - "Non vuole più nulla da me?
" – chiese Lucia "No,

oggi non voglio più nulla" "Neanch’io" - esclamò Lucia.
Coloro che avevano assistito avevano potuto osservare questa volta una nuvoletta bianca che era scesa sul leccio,

accompagnata da un accentuato abbassamento della luce solare.
Ma la Madre del Signore anche in quel giorno aveva affidato un segreto composto di tre parti,

le prime due delle quali furono svelate da Lucia,

nel
194
1 e che riguardano:
la salvezza delle anime il primo e la devozione al Cuore Immacolato di Maria il secondo,

mentre la terza parte rimane ancora oggi avvolta nel mistero.
Spiega Lucia:
"Dicendo queste ultime parole,

la Signora aprì di nuovo le mani,

come nei due mesi precedenti.
Sembrò che il riflesso penetrasse la terra e vedemmo come un mare di fuoco.
Immersi in quel fuoco,

i demoni e le anime,

come se fossero braci trasparenti e nere,

o bronzee,

in forma umana,

che fluttuavano nell’incendio,

trasportate dalle fiamme che uscivano da loro stesse,

insieme a nuvole di fumo che cadevano da ogni parte uguali al cadere delle scintille nei grandi incendi,

senza peso né equilibrio,

tra grida e gemiti di dolore e disperazione che suscitavano orrore e facevano tremare di paura.
I demoni si distinguevano per le forme orribili e schifose di animali spaventosi e sconosciuti,

ma trasparenti come neri carboni roventi".
Eravamo spaventati e come per chiedere aiuto,

alzammo gli occhi alla Madonna,

che ci disse con bontà e tristezza:
"Avete visto l’inferno,

dove vanno a finire le anime dei poveri peccatori.
Per salvarli,

il Signore vuole stabilire nel mondo la devozione al Mio Cuore Immacolato.
Se si farà quello che vi dirò,

molte anime si salveranno e vi sarà pace.
La guerra sta per finire,

ma se non cessano di offendere il Signore,

nel regno di Pio XI,

ne incomincerà un’altra peggiore.
Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta,

sappiate che è il gran segno che vi dà Dio che prossima è la punizione del mondo per i suoi tanti delitti,

mediante la guerra la fame e le persecuzioni contro la Chiesa e contro il Santo Padre.
Per impedire ciò,

verrò a chiedere la consacrazione della Russia al mio Cuore Immacolato e la comunione riparatrice dei primi sabati del mese.
Se si darà ascolto alle mie richieste,

la Russia si convertirà e si avrà pace.
Altrimenti diffonderà nel mondo i suoi errori suscitando guerre e persecuzioni alla Chiesa;
molti buoni saranno martirizzati,

il Santo Padre avrà molto da soffrire;
varie nazioni saranno annientate…finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà.
Il Santo Padre mi consacrerà la Russia,

che si convertirà e sarà concesso al mondo un periodo di pace.
In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede…" La Vergine,

dopo aver avvertito di "Non dire questo a nessuno,

tranne a Francesco",

aveva concluso "Quando recitate il Rosario,

dite alla fine di ogni diecina:
O Gesù mio,

perdona le nostre colpe,

preservaci dal fuoco dell’inferno,

porta in Cielo tutte le anime,

specialmente le più bisognose della Tua misericordia".
L’apparizione di agosto Il quarto appuntamento con la Signora è il giorno
13 del mese di agosto,

e sul piccolo leccio,

il guizzo di un lampo seguito subito dall’apparire di una nube bianchissima che subito dopo scompare.
I ragazzi non poterono andare questa volta all’appuntamento perché il sindaco del paese,

convinto anticlericale,

li aveva ingannati e trasferiti alla casa comunale.
Nulla valse a smuovere i ragazzi dal loro pensiero fisso alla Madonna.
Nulla valse a far rivelare il segreto confidato loro dalla Madre di Gesù e nulla poterono le minacce.
Il segreto non lo potevano rivelare,

perché la Madonna aveva detto loro non dirlo a nessuno.
I bambini per due giorni furono rinchiusi e minacciati di torture e di morte ma essi non cedettero,

erano pronti ad offrire la loro vita per non tradire le promesse fatte alla Madonna.
Dopo il loro rilascio,

la domenica successiva,

il giorno
19,

i bambini ebbero una inaspettata sorpresa:
a Valinhos,

la Madonna apparve loro mentre pascolavano il gregge.
"Cosa volete da me?
" è la solita domanda che Lucia pone alla Vergine "Voglio che continuiate ad andare alla Cova da Iria il giorno
13,

che seguitiate a dire il Rosario tutti i giorni.
Nell’ultimo mese farò il miracolo,

affinché tutti credano.
Se non vi avessero portato nel villaggio il miracolo sarebbe stato più grandioso".
"Cosa vuole che si faccia dei soldi che la gente lascia alla Cova da Iria?
" "Facciano due barelle:
una portala tu con Giacinta e altre due bambine,

l’altra la porti Francesco con altri tre bambini.
I soldi delle barelle sono per la festa della Madonna del Rosario e quel che avanza è per la costruzione di una cappella che faranno fare" - "Vorrei chiederLe la guarigione di alcuni malati…" - "Si,

alcuni li guarirò entro l’anno.
Pregate,

pregate molto e fate sacrifici per i peccatori.
Badate che molte,

molte anime vanno all’inferno,

perché non vi è chi si sacrifichi e preghi per loro".
Dopo ciò cominciò ad elevarsi verso il cielo in direzione d’oriente e sparì alla loro vista.
L’apparizione di settembre Per la quinta apparizione alla Cova da Iria era radunata una grande folla proveniente da ogni parte.
È il
13 settembre e sono quasi le
12.
Improvvisamente il Sole inizia a velarsi e un globo di luce giunge da oriente ad occidente.
Maria prende a parlare ai veggenti:
"Continuate a recitare il Rosario per ottenere la fine della guerra.
In ottobre verrà anche il Signore,

la Madonna addolorata,

la Madonna del Carmine,

San Giuseppe col bambino Gesù,

per benedire il mondo(le dimensioni fondamentali di una vita o le esperienze forti vengono consacrate come se prendessero una autonoma definizione di vita).
Dio è contento dei vostri sacrifici,

ma non vuole che dormiate con la corda (il cilicio legato ai fianchi).
Portatela soltanto il giorno" "Mi hanno pregato di chiederLe molte cose:
la guarigione di alcuni malati,

di un sordomuto.
.
.
" "Si,

qualcuno lo curerò,

altri no.
In ottobre farò il miracolo,

affinché tutti credano".
Durante questo colloquio,

a tutti i presenti,

era stato permesso dalla Madonna di poter vedere una parte di cielo colorarsi di giallo oro e un nembo bianco attorniare il leccio avvolgendo nel suo alone anche i veggenti.
Tutti poterono assistere,

al momento della fine della visione,

all'ascendere del globo luminoso verso il cielo e videro ad una pioggia infinita di petali bianchi che prima di toccare terra scomparivano.
L’ultima apparizione a ottobre Ottobre,

doveva essere il mese del congedo dalla Madonna a Cova d’Iria,

perché la Vergine aveva precisamente indicato nel
13 di ottobre la data della Sua ultima apparizione.
Tutti attendevano con ansia di poter vedere il miracolo che era stato annunziato per quella data dai veggenti su incarico della Madre del Signore.
Nella mattinata del giorno
13,

si era raccolta un'enorme folla proveniente dai paesi circostanti ma anche da Lisbona,

da Oporto e da Coimbra,

con inviati speciali della stampa nazionale ed internazionale.
Si è parlato di circa sessanta o settantamila persone ad attendere l’evento.
Comincia la recita del Rosario sotto una pioggia incessante.
A mezzogiorno in punto Lucia annuncia di aver scorto il "lampo".
- "Eccola!
Eccola!
" - grida Lucia.
- "Che cosa vuole da me?
" - chiede Lucia alla Madonna "Voglio dirti che facciano qui una cappella in mio onore,

che sono la Madonna del Rosario,

che continuino a dire sempre il Rosario tutti i giorni.
La guerra finirà e i soldati torneranno presto alle loro case".
"Io avrei molte cose da chiederLe,

se cura dei malati e se converte alcuni peccatori…" "Alcuni si,

altri,

no.
Devono cambiare,

chiedano perdono dei loro peccati.
Non offendano più Dio nostro Signore,

che è già tanto offeso".
La Vergine,

a questo punto,

aprì le mani e mentre si elevava,

il riflesso della Sua stessa luce continuava a riflettersi nel sole.
Mossa da una ispirazione interiore Lucia gridò a tutti di guardare verso il sole.
Sparita la Madonna nell'immensità del cielo i veggenti vedono accanto al sole San Giuseppe col Bambino e la Madonna vestita di bianco col manto azzurro.
San Giuseppe e il Bambino sembravano benedire il mondo,

con gesti in forma di croce che facevano con la mano.
Alcuni istanti dopo un’altra visione:
il Signore e la Madonna,

che a Lucia pareva essere la Madonna Addolorata.
Il Signore sembrava benedire il mondo,

nello stesso modo di San Giuseppe.
Infine una terza visione fa seguito:
la Madonna,

con aspetto simile alla Madonna del Carmine.
Tutti i presenti,

dai prossimi ai veggenti ai più lontani di vari chilometri poterono assistere al grande prodigio promesso dalla Madonna,

quello che verrà chiamato il miracolo del sole:
Videro la pioggia cessare di colpo,

le nubi aprirsi,

il disco solare affacciarsi come una luna d’argento e girare vertiginosamente su se stesso,

simile ad una ruota di fuoco,

proiettando in ogni direzione fasci di luce d’ogni colore,

che accendevano le nubi del cielo,

e ogni cosa sulla terra,

e si riverberavano sulla immensa folla,

abbagliandola.
Un momento di pausa,

e poi di nuovo una danza di luce,

come una girandola smagliante e ricchissima.
Ancora una sosta e poi,

per la terza volta,

un fuoco più colorato e più sfolgorante che mai.
La moltitudine di gente ha l’impressione in alcuni momenti,

che il sole si stacchi dal firmamento e precipiti per incendiarla,

e questo,

fra un misto di stupore e di terrore,

fa gridare alla folla:
"Miracolo,

Miracolo!
".
Quando tutto ciò finisce,

anche gli abiti dei presenti,

poco prima intrisi d’acqua,

sono perfettamente asciutti e la gente sente in cuor suo di dover chiedere perdono per le offese fatte al Signore.
Alla Cova d’Iria la Madonna era veramente scesa ed aveva veramente operato un grande miracolo davanti a tutti,

perché tutti potessero credere e testimoniare.
Il suo messaggio è di misericordia e di salvezza.
Ma per i veggenti l’apparizione continua:
seguono la Vergine che sale lentamente nello sfondo della luce solare fino a perdersi e presso il sole compare un ultima visione:
la Sacra Famiglia.
A destra la Madonna col manto ceruleo e col volto più luminoso del sole,

a sinistra San Giuseppe col bambino Gesù in atto di benedire il mondo col segno della redenzione.
Infine ancora un’altra visione scorta da Lucia:
il Signore benedicente il popolo e di nuovo la Madonna,

sotto l’aspetto di Addolorata prima e del Carmine poi.
Lucia dos Santos Il
10 Dicembre
1925 quando Lucia era già entrata nell'ordine delle Dorotee,

ricevette l'apparizione della Madonna e del bambino Gesù nella sua cella.
La Madonna le mostrò il Suo Cuore coronato di spine e le disse:
"Guarda figlia mia,

il mio Cuore coronato di spine,

che gli uomini ingrati ad ogni momento mi infiggono con bestemmie e ingratitudini.
Tu,

almeno,

cerca di consolarmi e assicura a tutti coloro che:
• per 5 mesi consecutivi,

nel primo sabato del mese si confesseranno con l'intenzione di riparare le offese al Cuore Immacolato;
• riceveranno la Santa Comunione con la stessa intenzione,

sempre nel primo sabato del mese;
• reciteranno il Rosario,

almeno una terza parte con la stessa intenzione;
• e mi faranno compagnia per un quarto d'ora meditando i
15 misteri del Rosario con lo scopo di offrirmi riparazione;
Io prometto di assisterli nell'ora della morte con tutte le grazie necessarie per la salvezza delle loro anime".
PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO Medjugorje:
i messaggi della Beata Vergine Maria "Regina della Pace" Tutti i messaggi dal
1990 al
199925 gennaio
1990 "Cari figli,

oggi vi invito a decidervi di nuovo per Dio e a scegliere Dio prima di tutto e sopra tutto,

perché Lui possa compire meraviglie nella vostra vita e perché di giorno in giorno la vostra vita diventi gioia per Lui.
Perciò,

figlioli,

pregate,

e non permettete a satana di operare nella vostra vita attraverso malintesi,

incomprensioni e mancanza di accoglienza degli uni da parte degli altri.
Pregate per poter comprendere la grandezza e la bellezza del dono della vita.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio
1990 "Cari figli,

vi invito all'abbandono in Dio.
In questo tempo (dell'imminente Quaresima) desidero che specialmente rinunciate a quelle cose a cui siete attaccati e che danneggiano la vostra vita spirituale.
Perciò,

figlioli,

decidetevi completamente per Dio e non permettete a satana di entrare nella vostra vita attraverso quelle cose che danneggiano voi e la vostra vita spirituale.
Figlioli,

Dio si offre in pienezza e voi potete scoprirLo e conoscerLo solo nella preghiera.
Perciò decidetevi per la preghiera.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo
1990 "Cari figli,

io sono con voi anche se non ne siete coscienti.
Desidero proteggervi da tutto ciò che satana vi offre e attraverso cui vi vuole distruggere.
Come ho portato Gesù nel mio grembo (era la festa dell'Annunciazione),

così,

cari figli,

desidero portare anche voi verso la santità.
Dio vi vuole salvare e vi manda messaggi attraverso gli uomini,

attraverso la natura e attraverso molte altre cose che vi possono aiutare a comprendere che dovete cambiare la direzione della vostra vita.
Perciò,

figlioli,

comprendete anche la grandezza del dono che Dio vi dà per mezzo mio,

che vi proteggo con il mio manto e vi conduco verso la gioia della vita.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile
1990 "Cari figli,

oggi vi invito ad accogliere seriamente e a vivere i messaggi che io vi do.
Io sono con voi e desidero,

cari figli,

che ciascuno di voi sia il più possibile vicino al mio cuore.
Perciò,

figlioli,

pregate e cercate la volontà di Dio nella vostra vita quotidiana.
Desidero che ciascuno di voi scopra la via della santità e cresca in essa fino all'eternità.
Pregherò per voi e intercederò davanti a Dio affinché comprendiate la grandezza di questo dono che Dio mi dà di poter essere con voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 maggio
1990 "Cari figli,

vi invito a decidervi a vivere con serietà questa novena (di Pentecoste).
Consacrate il tempo alla preghiera e al sacrificio.
Io sono con voi e desidero aiutarvi,

affinché cresciate nella rinuncia e nella mortificazione per poter capire la bellezza della vita di quelle persone che si donano a me in modo speciale.
Cari figli,

Dio vi benedice di giorno in giorno e desidera il cambiamento della vostra vita.
Perciò pregate per poter avere la forza di cambiare la vostra vita.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
1990 "Cari figli,

oggi desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici e le preghiere.
Vi benedico con la mia speciale benedizione materna.
Vi invito tutti a decidervi per Dio e a scoprire,

di giorno in giorno,

la sua volontà nella preghiera.
Desidero,

cari figli,

chiamarvi tutti alla conversione totale affinché la gioia sia nei vostri cuori.
Sono contenta che siate così numerosi qui,

oggi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 luglio
1990 "Cari figli oggi vi invito alla pace.
Sono venuta qui come Regina della Pace e desidero arricchirvi con la mia pace materna.
Cari figli,

Io vi amo e desidero guidarvi tutti verso la pace che solo Dio può dare e che arricchisce ogni cuore.
Vi invito a diventare i portatori e i testimoni della mia pace in questo mondo senza pace.
Io vi benedico con la mia benedizione materna.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto
1990 "Cari figli,

oggi desidero invitarvi ad accettare con serietà e a realizzare nella vita i messaggi che vi sto dando.
Voi sapete,

figlioli,

che io sono con voi e desidero guidarvi verso il cielo sulla strada che è bella per tutti coloro che la scoprono nella preghiera.
Perciò,

figlioli,

non dimenticate che questi messaggi che vi sto dando bisogna realizzarli nella vita quotidiana affinché possiate dire:
- ecco,

io ho preso i messaggi e ho provato a metterli in pratica.
Cari figli,

io vi proteggo con le mie preghiere davanti al Padre celeste.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre
1990 "Cari figli,

vi invito alla preghiera con il cuore affinché la vostra preghiera sia un dialogo con Dio.
Io desidero che ognuno di voi consacri più tempo a Dio.
Satana è forte e desidera distruggervi ed ingannarvi in molti modi,

perciò,

miei cari figli,

pregate ogni giorno affinché la vostra vita sia un bene per voi e per tutti quelli che incontrate.
Io sono con voi e vi proteggo nonostante che satana desideri distruggere i miei progetti e fermare i desideri che il Padre celeste vuole realizzare qui.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1990 "Cari figli,

oggi vi chiamo a pregare in modo speciale e ad offrire sacrifici e buone opere per la pace nel mondo.
Satana è forte e con tutta la sua forza desidera distruggere la pace che viene da Dio.
Perciò,

cari figli,

pregate con me in modo speciale per la pace.
Io sono con voi e desidero aiutarvi con le mie preghiere e condurvi sulla via della pace.
Io vi benedico con la mia benedizione materna.
Non dimenticate di vivere i messaggi della pace Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1990 "Cari figli,

oggi vi invito a fare opere di misericordia con amore e per amore,

verso di me e verso i vostri e i miei fratelli e sorelle.
Cari figli,

tutto quello che fate agli altri fatelo con grande gioia e umiltà verso Dio.
Io sono con voi e di giorno in giorno offro i vostri sacrifici e preghiere a Dio per la salvezza del mondo.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1990 "Cari figli,

oggi vi invito a pregare in modo speciale per la pace.
Cari figli,

senza la pace non potete sperimentare la nascita del piccolo Gesù,

né oggi né nella vostra vita quotidiana.
Per questo pregate il Signore della Pace perché vi protegga sotto il suo manto e vi aiuti a capire la grandezza e l'importanza della pace nei vostri cuori,

così da poterla diffondere dai vostri cuori nel mondo intero.
Io sono con voi e intercedo per voi presso Dio.
Pregate,

perché satana desidera distruggere i miei progetti di pace.
Riconciliatevi gli uni con gli altri e offrite la vostra vita per far regnare la pace su tutta la terra.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio
199
1 "Cari figli,

oggi come mai prima vi invito alla preghiera.
Che la vostra preghiera sia preghiera per la pace.
Satana è forte e desidera distruggere non solo la vita umana ma anche la natura e il pianeta su cui vivete.
Perciò,

cari figli,

pregate per poter essere protetti attraverso la preghiera con la benedizione della pace di Dio.
Dio mi ha mandato tra voi per aiutarvi.
Se volete,

afferrate il Rosario;
già solo il Rosario può fare i miracoli nel mondo e nella vostra vita.
Io vi benedico e rimango con voi finché Dio lo vuole.
Grazie perché non tradirete la mia presenza qui.
Grazie perché la vostra risposta serve al bene e alla pace.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio
199
1 "Cari figli,

oggi vi invito a decidervi per Dio,

perché l'allontanamento da Dio è frutto della mancanza di pace nei vostri cuori.
Dio solo è pace.
Per questo avvicinatevi a Lui tramite la vostra preghiera personale e dopo vivete la pace nei vostri cuori.
Così la pace dai vostri cuori potrà correre come un fiume in tutto il mondo.
Non parlate di pace,

ma praticatela.
Io benedico ognuno di voi e ogni vostra buona decisione.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo
199
1 "Cari figli,

anche oggi vi invito a vivere la Passione di Gesù nella preghiera e nell'unione con Lui.
Decidetevi a donare più tempo a Dio che vi ha dato questi giorni di grazia.
Perciò,

cari figli,

pregate e in modo speciale rinnovate l'amore per Gesù nei vostri cuori.
Io sono con voi e vi accompagno con la Mia benedizione e le Mie preghiere.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile
199
1 "Cari figli,

oggi vi invito tutti affinché la vostra preghiera sia preghiera del cuore.
Ognuno di voi trovi il tempo per la preghiera per poter scoprire Dio nella preghiera.
Non desidero che parliate della preghiera,

ma desidero che preghiate.
Che ogni giorno per voi sia riempito della preghiera di ringraziamento a Dio per la vita e per tutto quello che avete.
Non desidero che la vostra vita trascorra nelle parole,

ma glorificate Dio con le opere.
Io sono con voi e ringrazio Dio per ogni momento speso con voi Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 maggio
199
1 "Cari figli,

vi invito tutti voi che avete sentito il mio messaggio della pace a realizzarlo con serietà e amore nella vita.
Molti sono quelli che pensano di fare molto parlando dei messaggi,

ma non li vivono.
Io vi invito,

cari figli,

alla vita e al cambiamento di tutto ciò che di negativo è in voi,

affinché tutto si trasformi in positivo e in vita.
Cari figli,

io sono con voi e desidero aiutare ognuno di voi a vivere e con la vita testimoniare la bella notizia.
Cari figli,

io sono con voi per aiutarvi e per condurvi al cielo.
In cielo c'è la gioia:
attraverso di essa potete già vivere il cielo fin da ora.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
199
1
10° Anniversario,

continua il tempo di grazia:
"Cari figli,

oggi nel grande giorno che mi avete regalato,

desidero benedire tutti,

dirvi che questi giorni in cui sto con voi sono giorni di grazia.
Io desidero insegnarvi ed aiutarvi a camminare sulla strada della santità.
Ci sono molti che non vogliono sentire i miei messaggi né accettare con serietà quello che io dico,

ma per questo invito voi e prego affinché con la vostra vita e nella vita quotidiana testimoniate la mia presenza.
Pregate,

Dio vi aiuterà a scoprire la vera ragione della mia venuta.
Perciò,

figlioli,

pregate e leggete la Sacra Scrittura perché,

attraverso la mia venuta,

possiate scoprire nella Sacra Scrittura il messaggio che è per voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 luglio
199
1 "Cari figli oggi vi invito a pregare per la pace.
In questo tempo la pace è minacciata in un modo particolare e chiedo da voi di rinnovare il digiuno e la preghiera nelle vostre famiglie.
Cari figli,

io desidero che voi capiate la serietà della situazione e che molto di quello che accadrà dipende dalla vostra preghiera,

ma voi pregate poco.
Cari figli,

io sono con voi e vi invito che con serietà cominciate a pregare e a digiunare come i primi giorni della mia venuta.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto
199
1 "Cari figli,

anche oggi vi invito alla preghiera,

adesso come mai prima,

quando il mio piano ha cominciato a realizzarsi.
Satana è forte e desidera bloccare i progetti della pace e della gioia e farvi pensare che mio Figlio non sia forte nelle sue decisioni.
Perciò vi invito,

cari figli,

a pregare e digiunare ancora più fortemente.
Vi invito alla rinuncia durante nove giorni,

affinché con il vostro aiuto sia realizzato tutto quello che voglio realizzare attraverso i segreti che ho iniziato a Fatima.
Vi invito,

cari figli,

a comprendere l'importanza della mia venuta e la serietà della situazione.
Desidero salvare tutte le anime e presentarle a Dio.
Perciò preghiamo affinché tutto quello che ho cominciato sia realizzato completamente.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre
199
1 "Cari figli,

vi invito tutti in modo speciale alla preghiera e alla rinuncia perché,

adesso come mai prima,

satana desidera sedurre più gente possibile sul cammino della morte e del peccato.
Perciò,

cari figli,

aiutate il mio Cuore Immacolato affinché trionfi in un mondo di peccato.
Chiedo a tutti voi di offrire le preghiere e i sacrifici per le mie intenzioni affinché io possa offrirli a Dio per quello che è più necessario.
Dimenticate i vostri desideri e pregate,

cari figli,

per quello che Dio vuole e non per quello che voi desiderate.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
199
1 "Cari figli,

pregate,

pregate,

pregate!
".
25 novembre
199
1 "Cari figli,

anche questa volta vi chiamo alla preghiera.
Pregate affinché siate capaci di capire quello che Dio desidera dire attraverso la mia presenza e attraverso i messaggi che io vi do.
Desidero avvicinarvi sempre di più a Gesù e al suo cuore ferito affinché siate capaci di capire l'amore senza misura che si è dato per ognuno di voi.
Per questo,

cari figli,

pregate affinché dai vostri cuori sgorghi una fonte di amore su ogni uomo e su quelli che vi odiano e vi disprezzano;
così,

con l'amore di Gesù,

sarete capaci di vincere ogni miseria in quel mondo doloroso che è senza speranza per quelli che non conoscono Gesù.
Io sono con voi e vi amo con l'amore di Gesù senza misura.
Grazie per tutti i vostri sacrifici e preghiere;
pregate affinché io possa aiutarvi ancora di più.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio
1992 "Cari figli,

oggi vi invito al rinnovamento della preghiera nelle vostre famiglie,

affinché ogni famiglia diventi la gioia per mio Figlio Gesù.
Perciò,

cari figli,

pregate e cercate più tempo per Gesù;
così sarete capaci di capire e accettare tutto:
le malattie e le croci,

anche le più pesanti.
Io sono con voi e desidero prendervi nel mio cuore e proteggervi,

però non vi siete ancora decisi.
Perciò,

cari figli,

vi chiedo di pregare affinché attraverso la preghiera mi permettiate di aiutarvi.
Cari figliolini miei,

pregate affinché la preghiera diventi il vostro cibo quotidiano.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio
1992 "Cari figli,

oggi vi invito ad avvicinarvi ancora di più a Dio attraverso la preghiera;
solo così potrò aiutarvi e proteggervi da ogni attacco satanico.
Io sono con voi e intercedo per voi presso Dio affinché Lui vi protegga;
però mi sono necessarie le vostre preghiere e il vostro 'sì'.
Voi vi perdete facilmente nelle cose materiali e umane e dimenticate che Dio è il vostro più grande amico.
Perciò,

cari figlioli,

avvicinatevi a Dio affinché Lui vi protegga e vi preservi da ogni male.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo
1992 "Cari figli,

oggi come mai prima vi invito a vivere i miei messaggi e a metterli in pratica nella vostra vita.
Io sono venuta a voi per aiutarvi e perciò vi invito a cambiare vita,

perché avete preso un misero cammino:
la via della rovina.
Quando vi ho detto:
'pregate,

digiunate,

riconciliatevi',

avete preso questi messaggi superficialmente.
Voi avete iniziato a viverli per poi,

però,

lasciarli perché era difficile.
No,

cari figli!
Quando qualcosa è bene,

occorre perseverare nel bene e non pensare:
'Dio non mi vede,

non ascolta,

non aiuta'.
Così vi siete allontanati da Dio e da me per il vostro misero interesse.
Io desideravo fare di voi un'oasi di pace,

di amore,

di bontà.
Dio desiderava che voi con il vostro amore e con il suo aiuto faceste miracoli e deste l'esempio;
perciò ecco che cosa vi dico:
satana si prende gioco di voi e delle vostre anime e io non posso aiutarvi perché siete lontani dal mio cuore.
Perciò pregate e vivete i miei messaggi e così vedrete i miracoli dell'amore di Dio nella vostra vita quotidiana.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile
1992 "Cari figli,

anche oggi vi invito alla preghiera.
Solo con la preghiera e il digiuno si può fermare la guerra;
perciò,

cari figlioli miei,

pregate e testimoniate con la vostra vita che siete miei,

che mi appartenete,

perché satana in questi giorni torbidi vuole sedurre quante più anime possibile.
Perciò vi invito a decidervi per Dio e Lui vi proteggerà e mostrerà cosa dovete fare e per quale via andare.
Invito tutti coloro che mi hanno detto di sì a rinnovare la consacrazione a mio Figlio Gesù,

al suo cuore e a me,

così che possiamo prendervi ancor più ardentemente come strumenti di pace in questo mondo senza pace.
Medjugorje è per voi tutti un invito a pregare e anche a vivere giorni di grazia che Dio vi dà;
perciò,

cari figli,

accettate l'invito alla preghiera con serietà.
Io sono con voi e la vostra sofferenza è la mia.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 maggio
1992 "Cari figli,

anche oggi vi invito di nuovo alla preghiera perché attraverso la preghiera vi avviciniate di più a Dio.
Io sono con voi e desidero condurvi tutti sulla via della salvezza che Gesù vi dà.
Di giorno in giorno vi sono sempre più vicina,

anche se non siete coscienti e non volete riconoscere che con la preghiera siete poco legati a me.
Quando vengono le prove e i problemi,

allora dite:
'Dio!
Madre!
Dove siete?
'.
Io aspetto solo che voi mi diate il vostro sì per porgerlo a Gesù,

affinché Egli vi ricolmi della sua grazia.
Perciò accettate ancora una volta il mio invito a cominciare di nuovo a pregare finché la preghiera diventerà per voi gioia;
allora scoprirete che Dio è onnipotente nella vostra vita quotidiana.
Io sono con voi e vi aspetto.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
1992 "Cari figli oggi sono felice,

anche se nel mio cuore c'è ancora un po’ di tristezza per tutti coloro che hanno iniziato questo cammino,

e poi lo hanno abbandonato.
La mia presenza qua è quindi per guidarvi su un nuovo cammino,

un cammino di salvezza.
Perciò vi invito di giorno in giorno alla conversione;
però se non pregate non potete dire che vi convertite.
Io prego per voi e intercedo per la pace presso Dio,

prima nei vostri cuori,

e poi anche intorno a voi:
che Dio sia la vostra pace.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
La Madonna,

al termine del messaggio,

ha dato a tutti la sua benedizione speciale.
25 luglio
1992 "Cari figli anche oggi vi invito di nuovo ad una preghiera,

alla preghiera della gioia,

affinché in questi giorni tristi nessuno di voi si senta la tristezza nella preghiera,

ma un incontro gioioso con il suo Dio Creatore.
Pregate,

figlioli,

per poter essermi più vicini e sentire tramite la preghiera ciò che lo desidero a voi.
Io sono con voi e ogni giorno vi benedico con la mia materna benedizione,

affinché il Signore vi riempia con l'abbondanza della grazia per la vostra vita quotidiana.
Ringraziate Dio per il dono di poter essere con voi perché vi dico:
questa è una grande grazia.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto
1992 "Cari figli,

oggi desidero dirvi che io vi amo.
Io vi amo con il mio materno amore e vi invito ad aprirvi completamente a me,

affinché io possa,

attraverso voi,

convertire e salvare il mondo,

in cui vi sono molti peccati e molto di ciò che non è bene.
Perciò,

cari figlioli miei,

apritevi completamente a me affinché io possa sempre di più guidare tutti voi verso quel meraviglioso amore di Dio creatore,

che si rivela di giorno in giorno a voi.
Io sono con voi e desidero rivelarvi e mostrarvi il Dio che vi ama.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre
1992 "Cari figli,

anche oggi desidero dirvi:
Io sono con voi anche in questi giorni inquieti,

nei quali satana vuole distruggere tutto quello che Io e mio Figlio Gesù stiamo costruendo.
Egli principalmente vuol rovinare le vostre anime e condurvi il più lontano possibile dalla vita cristiana e dai comandamenti che la Chiesa vi chiama a vivere.
Satana vuole distruggere tutto quello che è santo in voi e attorno a voi.
Perciò,

figlioli,

pregate,

pregate,

pregate per poter comprendere tutto quello che Dio vi dà attraverso le mie venute.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1992 "Cari figli,

vi invito alla preghiera ora che satana è forte e vuole appropriarsi delle anime quando più è possibile.
Pregate,

cari figli,

e abbiate più fiducia in Me perché Io sono qui con voi per aiutarvi e per guidarvi sulla nuova strada,

verso una vita nuova.
Perciò,

cari figlioli,

ascoltate e vivete ciò che vi dico,

perché per voi sarà importante,

quando non sarò più con voi,

ricordarvi delle mie parole,

di tutto quello che vi ho detto.
Io vi invito a cominciare da capo a cambiare la vostra vita e a decidervi per la conversione,

non a parole ma con la vita.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1992 "Cari figli,

oggi come mai vi invito a pregare.
La vostra vita diventi in pienezza la preghiera.
Senza amore non potete pregare.
Perciò vi invito per prima cosa ad amare Dio,

Creatore della vostra vita e dopo riconoscerete ed amerete Dio in tutti,

come Lui ama voi.
Cari figli,

questo è grazia:
che Io sono con voi.
Perciò accettate e vivete i miei messaggi per il vostro bene.
Io vi amo e perciò sono con voi per insegnarvi e condurvi verso una nuova vita di rinuncia e di conversione.
Solo così scoprirete Dio e tutto quello che adesso vi è lontano.
Perciò pregate,

figlioli.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1992 "Cari figli,

oggi desidero mettervi tutti sotto il mio manto e proteggervi da tutti gli attacchi satanici.
Oggi è il giorno della pace,

ma in tutto il mondo c'è molta mancanza di pace.
Perciò vi invito tutti a costruire con me,

attraverso la preghiera,

il nuovo mondo della pace.
Io non posso farlo senza di voi e perciò vi invito tutti con il mio amore materno e il resto lo farà Dio.
Perciò apritevi ai piani di Dio e ai suoi progetti per poter collaborare con lui per la pace e il bene e non dimenticate che la vostra vita non è vostra ma un dono con il quale dovete dare gioia agli altri e guidarli verso la vita eterna.
Cari figli,

che la tenerezza del mio piccolo Gesù vi accompagni sempre.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio
1993 "Cari figli,

oggi vi invito ad accettare e vivere i miei messaggi con serietà.
Questi giorni sono i giorni in cui dovete decidervi per Dio,

per la pace e per il bene.
Che ogni odio e gelosia escano dalla vostra vita e dai vostri pensieri e che vi risieda soltanto amore per Dio ed il prossimo.
Così,

solo così sarete capaci di discernere i segni di questo tempo.
Io sono con voi e vi guido verso un nuovo tempo,

tempo che Dio vi dà come grazia per conoscerlo ancora di più.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio
1993 "Cari figli,

oggi vi benedico con la mia benedizione materna e vi invito tutti alla conversione.
Io desidero che ognuno di voi si decida a cambiare la sua vita e che ognuno di voi lavori di più nella chiesa,

non con le parole o con il pensiero,

ma con l'esempio.
Che la vostra vita sia una gioiosa testimonianza di Gesù.
Non potete dire che siete convertiti,

perché la vostra vita deve diventare conversione quotidiana.
Per comprendere che cosa dovete fare,

figlioli,

pregate e Dio vi darà a capire cosa occorre concretamente che facciate e dove avete bisogno di cambiare.
Io sono con voi e vi metto tutti sotto il mio manto.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo
1993 "Cari figli,

oggi come mai prima d'ora vi invito a pregare per la pace:
la pace nei vostri cuori,

la pace nelle vostre famiglie e la pace nel mondo intero;
perché satana vuole la guerra,

vuole la mancanza della pace e desidera distruggere tutto ciò che è buono.
Perciò cari figli pregate,

pregate,

pregate.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile
1993 "Cari figli,

oggi vi invito tutti a risvegliare i vostri cuori all'amore.
Andate nella natura e guardate come la natura si sta svegliando;
questo sarà per voi un aiuto per aprire i vostri cuori all'amore di Dio creatore.
Desidero che voi risvegliate l'amore nelle vostre famiglie in modo che laddove ci sono odio e mancanza di pace regni l'amore e quando c'è l'amore nei vostri cuori c'è anche la preghiera.
Allora cari figli non dimenticate che io sono con voi e che vi aiuto con la mia preghiera,

perché il Signore vi dia la forza per amare.
Vi benedico e vi amo con il mio amore materno".
25 maggio
1993 "Cari figli,

oggi vi invito ad aprirvi a Dio attraverso la preghiera:
che lo Spirito Santo in voi e attraverso di voi possa cominciare ad operare dei miracoli.
Io sono con voi ed intercedo presso Dio per ognuno di voi perché,

cari figli,

ognuno di voi è importante nel mio piano di salvezza.
Io vi invito ad essere portatori del bene e della pace.
Dio può dare la pace soltanto se vi convertite e pregate.
Perciò,

cari figlioli miei,

pregate,

pregate,

pregate e fate ciò che lo Spirito Santo vi ispira.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
1993 "Cari figli,

anche oggi gioisco per la vostra presenza qui.
Io vi benedico con la mia benedizione materna ed intercedo per ognuno di voi presso Dio.
Vi invito nuovamente a vivere i miei messaggi e metterli in pratica nella vostra vita.
Sono con voi e vi benedico tutti di giorno in giorno.
Cari figli,

questi tempi sono particolari,

per questo sono con voi,

per amarvi e proteggervi,

per proteggere i vostri cuori da satana e per avvicinarvi tutti sempre più al cuore del mio Figlio Gesù.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 luglio
1993 "Cari figli,

vi ringrazio per le vostre preghiere e per l'amore che mi mostrate.
Vi invito a decidervi a pregare per le mie intenzioni.
Cari figli,

offrite delle novene sacrificandovi la dove vi sentite più legati.
Io desidero che la vostra vita sia legata a me;
sono vostra madre e desidero,

cari figlioli,

che satana non vi distolga perché lui desidera portarvi sulla cattiva strada,

ma non lo può se voi non glielo permettete.
Per questo figlioli rinnovate la preghiera nei vostri cuori e così capirete la mia chiamata e il mio vivo desiderio di aiutarvi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto
1993 "Cari figli,

io desidero che voi capiate che io sono vostra madre e che desidero aiutarvi ed invitarvi alla preghiera.
Soltanto attraverso la preghiera potete capire,

accettare i miei messaggi e metterli in pratica nella vostra vita.
Leggete la Santa Scrittura,

vivetela e pregate per poter capire i segni di questo tempo.
Questo è un tempo particolare;
per questo sono con voi,

per avvicinarvi al mio cuore e al cuore del mio Figlio Gesù.
Cari figlioli,

desidero che voi siate figli della luce e non delle tenebre.
Per questo vivete ciò che vi dico.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre
1993 "Cari figli,

io sono vostra madre;
vi invito ad avvicinarvi a Dio tramite la preghiera,

perché solo lui è la vostra pace e il vostro salvatore.
Perciò,

figlioli,

non cercate la consolazione materiale,

ma cercate Dio.
Io prego per voi ed intercedo presso Dio per ognuno di voi.
Io chiedo la vostra preghiera,

affinché mi accettiate e accettate anche i miei messaggi come i primi giorni delle apparizioni;
e solamente quando aprite i cuori e pregate succederanno miracoli.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1993 "Cari figli,

in questi anni vi ho invitato a pregare e a vivere quello che vi dico,

ma voi vivete poco i miei messaggi.
Voi parlate ma non vivete:
è per quello,

figlioli,

che questa guerra dura così a lungo.
Vi invito ad aprirvi a Dio e a vivere con Dio nel vostro cuore,

praticando il bene e testimoniando i miei messaggi.
Io vi amo e desidero proteggervi da ogni male,

ma voi non volete!
Cari figli,

non posso aiutarvi se non vivete i comandamenti di Dio,

se non vivete la messa,

se non rigettate il peccato.
Vi invito a diventare apostoli dell'amore e della bontà.
In questo mondo senza pace,

testimoniate Dio e il suo amore;
e Dio vi benedirà e vi darà quello che gli chiedete.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1993 "Cari figli,

vi invito a preparavi in questo tempo,

come mai prima d'ora per la venuta di Gesù.
Che il piccolo Gesù regni nei vostri cuori e sarete felici solo quando Gesù è vostro amico.
Non vi sarà difficile né pregare,

né offrire sacrifici,

né testimoniare la grandezza di Gesù nella vostra vita,

perché lui vi darà la forza e la gioia in questo tempo.
Io vi sono vicina con la mia intercessione e la preghiera.
Vi amo e benedico tutti.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1993 "Cari figli,

oggi gioisco con il piccolo Gesù e desidero che la gioia di Gesù entri in ogni cuore.
Figlioli,

con il messaggio io con il mio Figlio Gesù,

vi do la benedizione:
che in ogni cuore regni la pace.
Io vi amo,

figlioli,

e vi invito tutti ad avvicinarvi a me tramite la preghiera.
Voi parlate,

parlate ma non pregate.
Perciò,

figlioli,

decidetevi per la preghiera,

solo così sarete felici e Dio vi darà ciò che chiederete a lui.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio
1994 "Cari figli,

voi tutti siete miei figlioli.
Vi amo,

perciò figlioli non dovete dimenticare che senza preghiera non potete essermi vicini.
In questo tempo satana vuole creare disordine nei vostri cuori e nelle vostre famiglie.
Figlioli,

non cedete,

non dovete permettere che egli diriga voi stessi e la vostra vita.
Io vi amo e intercedo per voi presso Dio.
Figlioli,

pregate.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio
1994 "Cari figli,

oggi vi ringrazio per le vostre preghiere.
Voi tutti mi avete aiutata affinché questa guerra finisca il più presto possibile.
Io vi sono vicina e prego per ognuno di voi e vi supplico:
pregate,

pregate,

pregate.
Solo attraverso la preghiera possiamo vincere il male e proteggere tutto quello che satana desidera distruggere nella vostra vita.
Io sono vostra madre e vi amo tutti ugualmente ed intercedo per voi presso Dio.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo
1994 "Cari figli,

oggi gioisco con voi.
Vi invito ad aprirvi a me,

a diventare uno strumento nelle mie mani per la salvezza del mondo.
Desidero,

figlioli,

che voi tutti che avete sentito l'odore della santità tramite i messaggi che vi do,

la portiate in questo mondo affamato di Dio e d'amore di Dio.
Io ringrazio tutti voi che avete risposto in tale numero e vi benedico tutti con la mia materna benedizione.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile
1994 "Cari figli,

oggi vi invito tutti a decidervi a pregare secondo la mia intenzione.
Figlioli,

invito ognuno di voi ad aiutarmi perché si realizzi il mio piano tramite questa parrocchia.
Adesso vi invito in modo speciale,

figlioli,

che vi decidiate a percorrere il cammino della santità.
Solo così mi sarete vicini.
Vi amo e desidero condurvi tutti con me in paradiso.
Però,

se non pregate e se non siete umili ed obbedienti ai messaggi che vi do,

non posso aiutarvi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 maggio
1994 "Cari figli,

vi invito tutti ad avere più confidenza in me e a vivere più profondamente i miei messaggi.
Io sono con voi ed intercedo per voi presso Dio,

però aspetto che anche i vostri cuori si aprano ai miei messaggi.
Gioite perché Dio vi ama e vi dà ogni giorno la possibilità che vi convertiate e crediate di più in Dio creatore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
1994 "Cari figli,

oggi gioisco nel mio cuore guardandovi tutti qui presenti.
Vi benedico e vi invito tutti a decidervi a vivere i miei messaggi che vi do qui.
Io desidero,

figlioli,

guidarvi tutti a Gesù perché egli è la vostra salvezza.
Perciò figlioli,

quanto più pregate tanto più sarete miei e di mio Figlio Gesù.
Vi benedico tutti con la mia benedizione materna e vi ringrazio per aver risposto alla mia chiamata".
25 luglio
1994 "Cari figli,

oggi vi invito a decidervi ad offrire il tempo pazientemente per la preghiera.
Figlioli,

voi non potete dire che siete miei,

che avete vissuto la conversione tramite i miei messaggi se non siete pronti ad offrire ogni giorno il tempo a Dio.
Io vi sono vicina e vi benedico tutti.
Figlioli non dimenticate:
se non pregate non siete vicini né a me,

né allo Spirito Santo che vi guida sulla via della santità.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto
1994 "Cari figli,

oggi sono unita con voi nella preghiera in modo speciale,

pregando per il dono della presenza del mio amato figlio nella vostra patria.
Pregate figlioli,

per la salute del mio figlio più amato che soffre,

che io però ho scelto per questi tempi.
Io prego ed intercedo presso mio Figlio Gesù che si realizzi il sogno che i vostri padri hanno avuto.
Pregate figlioli in modo speciale perché Satana è forte e desidera distruggere la speranza nel vostro cuore.
Io vi benedico.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre
1994 "Cari figli,

gioisco con voi e vi invito alla preghiera.
Figlioli,

pregate secondo la mia intenzione.
Le vostre preghiere mi sono necessarie.
Attraverso di esse desidero avvicinarvi a Dio:
Lui è la vostra salvezza.
Dio mi manda per aiutarvi e condurvi verso il paradiso che è la vostra meta.
Perciò figlioli pregate,

pregate,

pregate.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1994 "Cari figli!
Io sono con voi e anche oggi gioisco perché l'Altissimo mi ha fatto dono di stare con voi,

di istruirvi e di guidarvi sulla via della perfezione.
Figlioli,

desidero che voi siate un meraviglioso mazzo di fiori da offrire a Dio nel giorno di tutti i Santi.
Vi invito ad aprirvi e a prendere i Santi come vostri modelli.
La Madre Chiesa li ha scelti perché siano per voi uno stimolo per la vita quotidiana.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1994 "Cari figli!
Oggi vi invito alla preghiera.
Io sono con voi e vi amo tutti.
Io sono vostra madre e desidero che i vostri cuori siano simili al mio cuore.
Figlioli,

senza la preghiera non potete vivere né dire che siete miei.
La preghiera è gioia.
La preghiera è ciò che il cuore umano desidera.
Perciò avvicinatevi,

figlioli,

al mio cuore immacolato e scoprirete Dio.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1994 "Cari figli!
Oggi gioisco con voi e prego con voi per la pace:
pace nei vostri cuori,

pace nelle vostre famiglie,

pace nei vostri desideri,

pace in tutto il mondo.
Il Re della pace oggi vi benedica e vi dia la pace.
Io vi benedico e porto ognuno di voi nel mio cuore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio
1995 "Cari figli!
Vi invito ad aprire la porta del vostro cuore a Gesù come il fiore si apre al sole.
Gesù desidera riempire i vostri cuori di pace e di gioia.
Non potete,

figlioli,

realizzare la pace se non siete in pace con Gesù.
Perciò vi invito alla confessione affinché Gesù sia la vostra verità e pace.
Figlioli,

pregate per avere la forza di realizzare ciò che vi dico.
Io sono con voi e vi amo.
Grazie di aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio
1995 "Cari figli,

oggi vi invito a diventare missionari dei miei messaggi che vi do qui,

attraverso questo posto a me caro.
Dio mi ha permesso di rimanere così a lungo con voi e perciò,

figlioli,

vi invito a vivere con amore i messaggi che vi do e a trasmetterli in tutto il mondo,

così che un fiume d'amore scorra tra la gente piena di odio e senza pace.
Vi invito,

figlioli,

a diventare pace dove non c'è pace,

e luce dove c'è tenebra affinché ogni cuore accetti la luce e la via della salvezza.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo
1995 "Cari figli,

oggi vi invito a vivere la pace nei vostri cuori e nelle famiglie.
Non c'è pace,

figlioli,

dove non si prega e non c'è amore dove non c'è fede.
Perciò,

figlioli,

vi invito tutti a decidervi,

oggi di nuovo,

per la conversione.
Io vi sono vicina e vi invito tutti,

figlioli,

nelle mie braccia,

per aiutarvi,

ma voi non volete e così satana vi tenta,

e nelle più piccole cose la vostra fede scompare.
Perciò,

figlioli,

pregate e attraverso la preghiera avrete la benedizione e la pace.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 aprile
1995 "Cari figli!
Oggi vi invito all'amore.
Figlioli,

senza l'amore non potete vivere né con Dio né con i fratelli.
Perciò vi invito tutti ad aprire i vostri cuori all'amore di Dio che è tanto grande ed aperto per ognuno di voi.
Dio,

per amore dell'uomo,

mi mandò in mezzo a voi per mostrarvi la via della salvezza,

la via dell'amore.
Se prima non amate Dio,

non potrete amare il prossimo né colui che odiate.
Perciò,

figlioli,

pregate e attraverso la preghiera scoprirete l'amore.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 maggio
1995 "Cari figli!
Vi invito figlioli:
aiutatemi con le vostre preghiere,

ad avvicinare quanti più cuori possibile al mio Cuore Immacolato.
Satana è forte e con tutte le forze vuole avvicinare quante più persone possibile a se ed al peccato.
Per questo sta in agguato per carpirne ogni momento di più.
Vi prego figlioli,

pregate ed aiutatemi ad aiutarvi.
Io sono vostra madre e vi amo e perciò desidero aiutarvi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
1995 "Cari figli,

oggi sono felice di vedervi in così gran numero,

che avete risposto e che siete venuti per vivere i miei messaggi.
Vi invito,

figlioli,

ad essere i miei gioiosi portatori di pace in questo mondo inquieto.
Pregate per la pace,

affinché quanto prima regni un tempo di pace,

che il mio cuore attende con impazienza.
Io vi sono vicina,

figlioli,

e intercedo davanti all'altissimo per ognuno di voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 luglio
1995 "Cari figli,

anche oggi vi invito alla preghiera perché solamente nella preghiera potrete capire la mia venuta qui.
Lo Spirito Santo vi illuminerà nella preghiera,

affinché capiate,

che dovete convertirvi.
Figlioli,

desidero fare di voi un bouquet molto bello preparato per l'eternità,

ma voi non volete accettare la via della conversione,

via di salvezza,

che io vi offro tramite queste apparizioni.
Figlioli,

pregate,

convertite i vostri cuori e avvicinatevi a me.
Che il bene superi il male.
Io vi amo e vi benedico.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto
1995 "Cari figli,

oggi vi invito alla preghiera.
Che la preghiera sia per voi vita.
Una famiglia non può dire che è nella pace se non prega.
Perciò che la vostra mattina cominci con la preghiera del mattino e la sera finisca con il ringraziamento.
Figlioli io sono con voi e vi amo e vi benedico e desidero che ognuno di voi sia nel mio abbraccio.
Non potete essere nel mio abbraccio se non siete pronti a pregare ogni giorno.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 settembre
1995 "Cari figli!
Oggi v'invito ad innamorarvi del Santissimo Sacramento dell'altare.
Adoratelo,

figlioli,

nelle vostre parrocchie e così sarete uniti con tutto il mondo.
Gesù vi diventerà amico e non parlerete di lui come di qualcuno che appena conoscete.
L'unità con Lui sarà per voi gioia e diventerete testimoni dell'amore di Gesù,

che ha per ogni creatura.
Figlioli quando adorate Gesù siete vicini anche a me.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1995 "Cari figli!
Oggi vi invito ad andare nella natura perché là incontrerete Dio il Creatore.
Figlioli,

oggi vi invito a ringraziare Dio per tutto ciò che vi dà.
Ringraziandolo,

voi scoprirete l'Altissimo e tutti i beni che vi circondano.
Figlioli,

Dio è grande ed il suo amore è grande per ogni creatura.
Perciò,

pregate per poter comprendere l'amore e la bontà di Dio.
Nella bontà e l'amore di Dio Creatore,

anch'io sono con voi come un dono.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1995 "Cari figli!
Oggi invito ciascuno di voi a ricominciare di nuovo ad amare:
prima Dio,

che ha salvato e redento ciascuno di voi,

e poi i fratelli e le sorelle che vi sono vicini.
Senza amore,

figlioli,

non potete crescere nella santità e non potete fare opere buone.
Perciò,

figlioli,

pregate,

pregate senza sosta,

perché Dio vi riveli il suo amore.
Io vi ho invitati tutti ad unirvi a Me e ad amare.
Anche oggi sono con voi e vi invito a scoprire l'amore nei vostri cuori e nelle vostre famiglie.
Perché Dio possa vivere nei vostri cuori,

dovete amare.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1995 "Cari figli!
Anche oggi gioisco con voi e vi porto il piccolo Gesù perché vi benedica.
Vi invito,

cari figli,

affinché la vostra vita sia unita a Lui.
Gesù è il Re della Pace e solo Lui può darvi la pace che voi cercate.
Io sono con voi e vi presento a Gesù in un modo speciale,

adesso in questo nuovo tempo in cui bisogna decidersi per Lui.
Questo tempo è il tempo della grazia.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 gennaio
1996 "Cari figli!
Oggi vi invito a decidervi per la pace.
Pregate Dio di darvi la vera pace.
Vivete la pace nei vostri cuori e capirete,

cari figli,

che la pace è dono di Dio.
Cari figli,

senza amore non potete vivere la pace.
Il frutto della pace è l'amore e il frutto dell'amore è il perdono.
Io sono con voi e vi invito tutti,

figlioli,

perché per prima cosa perdoniate in famiglia,

e allora sarete capaci di perdonare agli altri.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 febbraio 1996 "Cari figli!
Oggi vi invito alla conversione.
Questo è il messaggio più importante che vi ho dato qui.
Figlioli,

desidero che ognuno di voi sia portatore dei miei messaggi.
Vi invito,

figlioli,

a vivere i messaggi che vi ho dato durante questi anni.
Questo tempo è tempo di grazia.
Specialmente adesso che anche la Chiesa vi invita alla preghiera e alla conversione.
Anch'io,

figlioli,

vi invito a vivere i miei messaggi che vi ho dato durante questo tempo da quando appaio qui.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 marzo 1996 "Cari figli!
Vi invito a decidervi di nuovo ad amare Dio al di sopra di tutto.
In questo tempo in cui,

a causa dello spirito consumistico,

si dimentica cosa significa amare ed apprezzare i veri valori,

io vi invito di nuovo,

figlioli,

a mettere Dio al primo posto nella vostra vita.
Che satana non vi attiri con le cose materiali ma,

figlioli,

decidetevi per Dio che è libertà e amore.
Scegliete la vita e non la morte dell'anima.
Figlioli,

in questo tempo in cui meditate la passione e la morte di Gesù,

vi invito a decidervi per la vita che è rifiorita con la resurrezione e che la vostra vita oggi si rinnovi attraverso la conversione che vi condurrà alla vita eterna.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 aprile 1996 "Cari figli!
Oggi vi invito di nuovo a mettere la preghiera al primo posto nelle vostre famiglie.
Figlioli,

se Dio è al primo posto,

allora,

in tutto ciò che fate,

voi cercherete la volontà di Dio.
Così,

la vostra conversione quotidiana sarà più facile.
Figlioli,

con umiltà cercate ciò che non è in ordine nei vostri cuori e capirete ciò che bisogna fare.
La conversione sarà per voi un dovere quotidiano che adempirete con gioia.
Figlioli,

io sono con voi,

vi benedico tutti e vi invito a diventare miei testimoni attraverso la preghiera e la conversione personale.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 maggio 1996 "Cari figli!
Oggi desidero ringraziarvi per tutte le vostre preghiere e i sacrifici che avete offerto in questo mese a me consacrato.
Figlioli,

desidero che anche tutti voi siate attivi in questo tempo che,

attraverso di me,

è unito al cielo in modo speciale.
Pregate per poter capire che bisogna che voi tutti collaboriate,

con la vostra vita e col vostro esempio,

all'opera della salvezza.
Figlioli,

io desidero che gli uomini si convertano e vedano in voi me ed il mio Figlio Gesù.
Io intercederò per voi e vi aiuterò a diventare luce.
Aiutate gli altri,

perché,

aiutandoli,

anche la vostra anima troverà la salvezza.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 giugno 1996 "Cari figli!
Oggi vi ringrazio per tutti i sacrifici che mi avete offerto in questi giorni.
Figlioli,

vi invito ad aprirvi a me e a decidervi per la conversione.
I vostri cuori,

figlioli,

non sono completamente aperti a me,

per questo vi invito di nuovo ad aprirvi alla preghiera,

perché lo Spirito Santo vi aiuti nella preghiera affinché i vostri cuori diventino di carne e non di pietra.
Figlioli,

grazie per avere risposto alla mia chiamata e per avere deciso di camminare con me verso la santità".
25 luglio 1996 "Cari figli,

oggi vi invito a decidervi per Dio ogni giorno.
Figlioli,

voi parlate molto di Dio e testimoniate poco con la vostra vita;
per questo,

figlioli,

decidetevi per la conversione,

affinché la vostra vita sia vera davanti a Dio,

in modo che nella verità della vostra vita testimoniate della bellezza che Dio vi ha donato Figlioli,

vi invito di nuovo a decidervi per la preghiera perché nella preghiera potrete vivere la conversione;
ognuno di voi diventerà nella semplicità simile ad un bambino che è aperto all'amore del Padre.
Grazie per aver risposta alla mia chiamata".
25 agosto 1996 "Cari figli,

ascoltate perché desidero parlarvi ed invitarvi ad avere più fede e fiducia in Dio che vi ama senza misura.
Figlioli,

voi non sapete vivere nella Grazia di Dio,

perciò vi chiamo tutti,

di nuovo,

a portare la Parola di Dio nel vostro cuore e nei pensieri.
Figlioli,

mettete la Sacra Scrittura in un posto visibile nelle vostre famiglie,

leggete e viveteLa.
Insegnate ai vostri figli,

perché se voi non siete un esempio per loro,

i figli si allontanano nell'assenza di Dio.
Riflettete e pregate e così Dio nascerà nel vostro cuore e il vostro cuore sarà gioioso.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre 1996 "Cari figli!
Oggi vi invito ad offrire le vostre croci e le vostre sofferenze per le mie intenzioni.
Figlioli,

io sono vostra madre e desidero aiutarvi chiedendo per voi la grazia presso Dio.
Figlioli,

offrite le vostre sofferenze come dono a Dio perché diventino un bellissimo fiore di gioia.
Perciò figlioli,

pregate per poter capire che la sofferenza può diventare gioia e la croce la via della gioia.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 ottobre 1996 "Cari figli!
Oggi vi invito ad aprirvi a Dio Creatore perché vi cambi.
Figlioli,

voi mi siete cari,

vi amo tutti e vi invito ad essermi più vicini;
che il vostro amore per il mio Cuore Immacolato sia più fervente.
Desidero rinnovarvi e condurvi col mio Cuore al Cuore di Gesù che ancora oggi soffre per voi e vi invita alla conversione ed al rinnovamento.
Tramite voi desidero rinnovare il mondo.
Comprendete,

figlioli,

che oggi voi siete il sale della terra e la luce del mondo.
Figlioli,

vi invito e vi amo ed in un modo speciale vi supplico:
convertitevi.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 novembre 1996 "Cari figli!
Oggi vi invito di nuovo alla preghiera,

affinché vi prepariate alla venuta di Gesù,

con la preghiera,

il digiuno ed i piccoli sacrifici.
Figlioli,

che questo tempo sia per voi un tempo di grazia.
Approfittate di ogni momento e fate il bene perché solo così potrete sentire nei vostri cuori la nascita di Gesù.
Se voi con la vostra vita date l'esempio e diventate segno dell'amore di Dio,

la gioia prevarrà nei cuori degli uomini.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 dicembre 1996 "Cari figli!
Oggi sono con voi in modo speciale tenendo Gesù Bambino in braccio,

e vi invito,

figlioli,

ad aprirvi al Suo invito.
Lui vi invita alla gioia.
Figlioli,

vivete gioiosamente i messaggi del vangelo,

che ripeto dal tempo in cui sono con voi.
Figlioli,

io sono vostra madre e desidero svelarvi il Dio dell'amore e il Dio della pace.
Non desidero che la vostra vita sia nella tristezza ma che sia realizzata nella gioia secondo il vangelo per l'eternità.
Solo così la vostra vita avrà senso.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 gennaio 1997 "Cari figli!
Vi invito a riflettere sul vostro futuro.
Voi state creando un nuovo mondo senza Dio,

solamente con le vostre forze ed è per questo che non siete contenti,

e non avete la gioia nel cuore.
Questo tempo è il mio tempo perciò,

figlioli,

vi invito di nuovo a pregare.
Quando troverete l'unità con Dio,

sentirete la fame per la parola di Dio,

ed il vostro cuore,

figlioli,

traboccherà dalla gioia.
Testimonierete ovunque sarete l'amore di Dio.
Io vi benedico e vi ripeto che sono con voi per aiutarvi.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 febbraio 1997 "Cari figli!
Anche oggi vi invito in modo particolare ad aprirvi a Dio Creatore e diventare attivi.
In questo tempo vi invito,

figlioli,

a vedere chi ha bisogno del vostro aiuto spirituale o materiale.
Attraverso il vostro esempio,

figlioli,

voi sarete le mani tese di Dio,

che l’umanità cerca.
Solo così voi capirete che siete chiamati a testimoniare ed a diventare gioiosi portatori della parola e dell’amore di Dio.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 marzo 1997 "Cari figli!
Oggi vi invito in un modo speciale a prendere la croce nelle mani e a meditare sulle piaghe di Gesù.
Chiedete a Gesù di guarire le vostre ferite,

che voi,

cari figli,

avete ricevuto durante la vostra vita a causa dei vostri peccati o a causa dei peccati dei vostri genitori.
Solo così capirete,

cari figli,

che al mondo è necessaria la guarigione della fede in Dio creatore.
Attraverso la passione e la morte di Gesù in croce,

capirete che solo con la preghiera potete diventare anche voi veri apostoli della fede,

vivendo nella semplicità e nella preghiera la fede che è un dono.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
L'apparizione annuale di Mirjana La veggente Mirjana Dragicevic - Soldo ha avuto la sua regolare apparizione annuale il
18 marzo 1997.
La Vergine ha smesso di apparirle regolarmente il 25 dicembre
1982.
In quella occasione la Vergine,

affidandole l'ultimo segreto,

il decimo,

le promise che per tutto il resto della sua vita avrebbe avuto un'apparizione il
18 marzo e così è stato anche quest'anno.
L'apparizione è avvenuta alle
13,

50 ed è durata sei minuti.
La Vergine non ha parlato di segreti ed ha consegnato il seguente messaggio:
"Cari figli!
In quanto madre vi prego:
non seguite la strada che avete intrapreso.
E' una strada senza amore verso il prossimo,

verso il mio Figlio.
Lungo questa strada troverete solo la durezza ed il vuoto del cuore e non la pace che tutti desiderate.
Avrà la pace vera solo chi,

nel suo prossimo,

vede ed ama il mio Figlio.
Solo se in questo cuore domina il mio Figlio,

esso conosce la pace e la tranquillità.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile 1997 "Cari figli!
Oggi vi invito ad unire la vostra vita a Dio Creatore,

poiché solo così la vostra vita avrà un senso e capirete che Dio è amore.
Dio mi manda tra voi per amore,

per aiutarvi a capire che senza Lui non c'è futuro né gioia,

ma soprattutto non c'è salvezza eterna.
Figlioli,

vi invito a lasciare il peccato e ad accettare la preghiera in ogni tempo;
affinché nella preghiera possiate riconoscere il senso della vostra vita.
Dio si dona a colui che lo cerca.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 maggio 1997 "Cari figli!
Oggi vi invito a glorificare Dio;
che il nome di Dio sia Santo nei vostri cuori e nella vostra vita.
Figlioli,

quando siete nella santità di Dio,

Dio è con voi e vi dona la pace e la gioia che vengono solo da Lui,

tramite la preghiera.
Perciò,

figlioli,

rinnovate la preghiera nelle vostre famiglie e il vostro cuore glorificherà il Santo nome di Dio e il paradiso regnerà nel vostro cuore.
Io vi sono vicina e intercedo davanti a Dio per voi.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 giugno 1997 "Cari figli,

oggi sono con voi in un modo speciale e vi porto la mia benedizione materna della pace.
Io prego per voi e intercedo per voi presso Dio affinché capiate che ognuno di voi è portatore di pace.
Non potete avere la pace se il vostro cuore non è in pace con Dio.
Per questo,

figlioli,

pregate,

pregate,

pregate perché la preghiera è il fondamento della vostra pace.
Aprite il vostro cuore e date del tempo al Signore,

che Lui sia il vostro amico.
Quando si crea una vera amicizia con Dio,

nessuna tempesta può distruggerla.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 luglio 1997 "Cari figli!
Oggi vi invito a rispondere al mio invito alla preghiera.
Io desidero,

cari figli,

che in questo tempo troviate un angolo per la preghiera personale.
Desidero guidarvi verso la preghiera del cuore.
Solo così capirete che la vostra vita è vuota senza la preghiera.
Voi scoprirete il senso della vostra vita quando avrete scoperto Dio nella preghiera.
Perciò figlioli aprite la porta dei vostri cuori e capirete che la preghiera è gioia,

senza la quale non potete vivere.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
25 agosto 1997 "Cari figli!
Dio mi concede questo tempo quale dono per voi,

affinché possa istruirvi e condurvi sulla strada della salvezza.
Ora,

cari figli,

non comprendete questa grazia,

ma presto verrà il momento in cui rimpiangerete tali messaggi.
Per questo,

figlioli,

vivete tutte le parole che vi ho donato in questo periodo di grazia e rinnovate la preghiera,

fino a quando questa non diventerà gioia per voi.
Invito in modo particolare quanti si sono consacrati al mio cuore Immacolato ad essere di esempio per gli altri.
Invito tutti i sacerdoti,

i religiosi e le religiose a recitare il Rosario e ad insegnare agli altri a pregare.
Figlioli,

il Rosario mi è particolarmente caro.
Per mezzo del Rosario mi aprite il vostro cuore ed io posso aiutarvi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre 1997 "Cari figli!
Oggi vi invito a comprendere che senza amore non potete capire che Dio deve essere al primo posto nella vostra vita.
Per questo,

figlioli,

vi invito tutti,

ad amare non con amore umano ma con l'amore di Dio.
Così la vostra vita sarà più bella e non interessata.
Capirete che Dio si dona a voi per amore nel modo più semplice.
Figlioli,

per poter capire le mie parole,

che vi dono per amore,

pregate,

pregate,

pregate,

e potrete accettare gli altri con amore e perdonare a tutti coloro che vi hanno fatto del male.
Rispondete con la preghiera,

la preghiera è il frutto dell'amore verso Dio Creatore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre 1997 "Cari figli!
Oggi sono con voi e vi invito tutti a rinnovarvi vivendo i miei messaggi.
Figlioli,

che la preghiera sia per voi vita.
Siate di esempio per gli altri.
Figlioli,

desidero che diventiate portatori di pace e della gioia di Dio nel mondo di oggi senza pace.
Perciò,

figlioli,

pregate,

pregate,

pregate,

io sono con voi e vi benedico con la mia pace materna.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre 1997 "Cari figli!
Oggi vi invito,

a comprendere la vostra vocazione cristiana.
Figlioli,

io vi ho guidato e vi sto guidando in questo tempo di grazia,

affinché diventiate coscienti della vostra vocazione cristiana.
I santi martiri morivano testimoniando:
- io sono cristiano ed amo Dio sopra ogni cosa.
Figlioli,

anche oggi vi invito a gioire e a diventare cristiani gioiosi,

responsabili e coscienti che Dio vi ha invitati in modo speciale a diventare mani gioiosamente estese verso coloro che non credono e che con l'esempio della vostra vita ricevano fede ed amore per Dio.
Perciò pregate,

pregate,

pregate affinché il vostro cuore si apra e sia sensibile per la parola di Dio.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre 1997 "Cari figli,

anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene.
Desidero che ognuno di voi mediti e porti la pace nel suo cuore e dica:
- io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita!
Così,

figlioli,

ognuno di voi diventerà santo.
Dite,

figlioli,

ad ognuno:
- ti voglio bene - e questi vi ricambierà col bene ed il bene,

figlioli,

dimorerà nel cuore di ogni uomo.
Stasera,

figlioli,

vi porto il bene di mio Figlio che ha dato la Sua vita per salvarvi.
Perciò,

figlioli,

gioite e tendete le mani a Gesù che è solo bene.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio 1998 "Cari figli!
Oggi vi invito tutti di nuovo alla preghiera.
Solo con la preghiera,

cari figli,

il vostro cuore cambierà e diventerà migliore e più sensibile alla parola di Dio.
Figlioli,

non permettete che Satana vi trascini e faccia di voi quello che vuole.
Io vi invito a diventare responsabili e decisi e a consacrare a Dio ogni giorno,

nella preghiera.
La santa Messa non sia per voi un'abitudine,

ma vita;
vivendo ogni giorno la santa Messa voi sentirete il bisogno della santità e crescerete nella santità.
Io vi sono vicina e intercedo presso Dio per ognuno di voi,

affinché vi dia la forza per cambiare il vostro cuore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio 1998 "Cari figli,

anche oggi sono con voi,

e vi invito tutti di nuovo ad avvicinarvi a me tramite le vostre preghiere.
In modo speciale vi invito alla rinuncia in questo tempo di grazia.
Figlioli,

meditate e vivete tramite i vostri piccoli sacrifici la passione e la morte di Gesù per ognuno di voi.
Soltanto se vi avvicinate a Gesù capirete l'amore incommensurabile che Lui ha per ognuno di voi.
Attraverso la preghiera e i vostri sacrifici diventerete più aperti al dono della fede,

all'amore per la Chiesa e alla gente che è attorno a voi.
Vi amo e vi benedico.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 marzo 1998 "Cari figli,

anche oggi vi invito al digiuno e alla rinuncia.
Figlioli,

rinunciate a ciò che vi impedisce di essere più vicini a Gesù.
In modo speciale vi invito:
pregate,

perché soltanto con la preghiera potrete vincere la vostra volontà e scoprire la volontà di Dio anche nelle più piccole cose.
Con la vostra vita quotidiana,

figlioli,

voi diventerete di esempio e testimonierete che vivete per Gesù oppure contro di lui e contro la sua volontà.
Figlioli,

desidero che voi diventiate apostoli dell'amore.
Dal vostro amore,

figlioli,

si riconoscerà che siete miei.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile 1998 "Cari figli,

oggi vi invito ad aprirvi a Dio come un fiore si apre ai raggi del sole del mattino.
Figlioli non abbiate paura.
Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi,

perché il vostro cuore accetti il dono della conversione.
Solo così,

figlioli,

capirete l'importanza della grazia in questi tempi e Dio vi diventerà più vicino.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 maggio 1998 "Cari figli,

oggi vi invito a prepararvi,

attraverso la preghiera e il sacrificio,

alla venuta dello Spirito Santo.
Figlioli,

questo è un tempo di grazia e per questo vi invito di nuovo a decidervi per Dio Creatore.
PermetteteGli di trasformarvi e di cambiarvi.
Che il vostro cuore sia pronto ad ascoltare e a vivere tutto ciò che lo Spirito Santo ha nel Suo progetto per ognuno di voi.
Figlioli,

permettete allo Spirito Santo di guidarvi sulla strada della verità e della salvezza,

verso la vita eterna.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno 1998 (
17° anniversario delle apparizioni) "Cari figli,

oggi vi voglio ringraziare perché vivete i miei messaggi.
Vi benedico tutti con la mia benedizione materna e vi porto tutti davanti al mio Figlio Gesù.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno
1998,

apparizione annuale della Vergine alla veggente Ivanka La veggente Ivanka Ivankovic Elez ha avuto la sua consueta apparizione annuale il 25 giugno 1998.
Secondo la loro stessa testimonianza i quattro veggenti (Vicka,
Marija, Ivan e Jakov) continuano ad avere apparizioni quotidiane,

mentre Mirjana e Ivanka hanno l'apparizione una volta l'anno.
Durante la Sua ultima apparizione quotidiana a Ivanka,

il 7 maggio 1985,

la Vergine le disse che per tutto il resto della sua vita avrebbe avuto un'apparizione l'anno,

il giorno dell'anniversario dell'inizio delle apparizioni.
Così è stato anche quest'anno.
Ivanka ha avuto la sua apparizione,

durata sei minuti,

nella casa di famiglia.
Dopo l'apparizione Ivanka ha detto:
"La Vergine era felice.
Le ho raccomandato tutti gli uomini e Lei ha impartito a tutti la sua benedizione.
La Vergine mi ha parlato di tutti i misteri.
Ci ha invitato a pregare in questo momento per la famiglia,

ed in modo particolare per quelle famiglie che hanno dei malati.
La Vergine ci ha invitati ad aprire il nostro cuore ed a ringraziare il Suo Figlio che ci ha donato una tale grazia.
Alla fine la Madonna ci ha ringraziati per le preghiere e per l'amore".
25 luglio
1998 "Cari figli!
Oggi,

figlioli,

vi invito,

ad essere con Gesù attraverso la preghiera,

per poter scoprire la bellezza delle creature di Dio tramite l'esperienza personale nella preghiera.
Non potete parlare né testimoniare della preghiera se non pregate,

perciò,

figlioli,

nel silenzio del cuore rimanete con Gesù,

perché Lui vi cambi e vi trasformi con il Suo Amore.
Questo è per voi,

figlioli,

un tempo di grazia.
Approfittatene per la conversione personale,

perché quando avete Dio,

avete tutto.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto 1998 "Cari figli,

oggi vi invito ad avvicinarvi a me ancora di più tramite la preghiera.
Figlioli,

io sono vostra Madre,

vi amo e desidero che ognuno di voi si salvi e sia con me nel paradiso.
Perciò,

figlioli,

pregate,

pregate,

pregate,

fin quando la vostra vita diventi la preghiera.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
Ultima apparizione quotidiana della Regina della Pace a Jakov Colo il
12 settembre 1998 L'apparizione ha avuto luogo durante il viaggio di Jakov a Miami negli Stati Uniti.
Ecco quanto riferisce Jakov:
"Venerdì,


1
1 settembre,

durante l'apparizione quotidiana,

la Madonna mi ha detto di prepararmi in preghiera in modo particolare per l'apparizione del giorno successivo,

perché mi avrebbe affidato il decimo segreto.
Sabato
12 settembre la Madonna è venuta alle 11,15 (ora locale).
Quando è venuta mi ha salutato come sempre col saluto:
"Sia lodato Gesù Cristo".
Mentre mi affidava il decimo segreto era triste.
Dopo,

con un dolce sorriso,

mi ha detto:
"Caro figlio!
Io sono tua Madre e ti amo incondizionatamente.
Da oggi non ti apparirò più ogni giorno,

ma soltanto il giorno di Natale,

il giorno di nascita di mio Figlio.
Non essere triste perché io sarò sempre con te come madre e come ogni vera madre non ti abbandonerò mai.
Tu continua a seguire la via di mio Figlio,

via di pace e di amore e cerca di perseverare nella missione che ti ho affidato.
Sii esempio di un uomo che ha conosciuto Dio l'amore di Dio.
Gli uomini vedano sempre in te esempio di come Dio opera negli uomini e di come opera attraverso di loro.
Io ti benedico con la mia benedizione materna e ti ringrazio di aver risposto alla mia chiamata".
L’apparizione è terminata alle
1
1,

45".
In una breve telefonata con padre Slavko Barbaric,

Jakov ha detto di aver pianto a lungo e che è molto triste.
25 settembre
1998 "Cari figli!
Oggi vi invito a diventare miei testimoni vivendo nella fede dei vostri padri.
Figlioli,

voi cercate i segni e i messaggi e non vedete che Dio vi invita con il sorgere del sole al mattino,

che voi vi convertiate e ritorniate sul cammino della verità e della salvezza.
Voi parlate troppo,

figlioli,

ma lavorate poco sulla vostra conversione.
Perciò,

convertitevi e cominciate a vivere i miei messaggi non con le parole ma con la vita.
Così avrete la forza,

figlioli,

a decidervi per la vera conversione del cuore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1998 "Cari figli!
Oggi vi invito ad avvicinarvi al mio Cuore Immacolato.
Vi invito a rinnovare nelle vostre famiglie il fervore dei primi giorni,

quando vi ho invitato al digiuno,

alla preghiera e alla conversione.
Figlioli,

voi avete accettato i miei messaggi con un cuore aperto,

malgrado non sapevate cosa è la preghiera.
Oggi vi invito ad aprirvi completamente a me perché io possa trasformarvi e condurvi al Cuore di mio Figlio Gesù,

perché vi riempia del Suo Amore.
Solo così,

figlioli,

troverete la vera Pace,

la Pace che solo Dio vi dà.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1998 "Cari figli!
Oggi vi invito a prepararvi alla venuta di Gesù.
In modo particolare preparate i vostri cuori.
Che la santa confessione sia per voi il primo passo della conversione,

e quindi,

cari figli,

decidetevi per la santità.
Che la vostra conversione e la decisione per la santità cominci oggi e non domani.
Figlioli,

io vi invito tutti sulla via della salvezza e desidero mostrarvi la strada verso il paradiso.
Perciò,

figlioli,

siate miei e decidetevi con me per la santità.
Figlioli,

accettate la preghiera con serietà e pregate,

pregate,

pregate.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1998 "Cari figli!
In questa gioia natalizia desidero benedirvi con la mia benedizione.
In maniera particolare,

figlioli,

vi do la benedizione del piccolo Gesù.
Che lui vi riempia con la sua pace.
Oggi,

figlioli,

non avete pace,

ma aspirate ad essa.
Per questo con mio Figlio Gesù in questo giorno vi invito:
pregate,

pregate,

pregate,

perché senza preghiera non avete né gioia,

né pace,

né futuro.
Aspirate alla pace e cercatela,

Dio è la vera pace.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 gennaio 1999 "Cari figli!
Vi invito di nuovo alla preghiera.
Voi non avete la scusa che dovete lavorare di più,

perché ancora la natura dorme un sonno profondo.
Apritevi nella preghiera.
Rinnovate la preghiera nelle vostre famiglie.
Mettete la Sacra Scrittura in un luogo visibile nelle vostre famiglie,

leggetela,
meditatela e imparate come Dio ama il suo popolo.
Il suo amore si mostra anche nei tempi odierni poiché manda me per invitarvi al cammino della salvezza.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio 1999 "Cari figli,

anche oggi sono con voi in un modo speciale meditando e vivendo nel mio cuore la passione di Gesù.
Figlioli aprite i vostri cuori e datemi tutto ciò che vi è in essi:
le gioie,

le tristezze ed ogni dolore anche il più piccolo,

perché io possa offrirli a Gesù,

affinché Egli con il suo amore incommensurabile bruci e trasformi le vostre tristezze nella gioia della sua resurrezione.
Ecco perché adesso vi invito,

figlioli,

in modo particolare ad aprire i vostri cuori alla preghiera,

cosicché attraverso essa diventiate amici di Gesù.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
Apparizione annuale a Mirjana Soldo,


18 marzo
1999 "Cari figli!
Io desidero che voi affidiate a me i vostri cuori,

così che possa condurvi nella strada che porta alla luce e alla vita eterna.
Non voglio che i vostri cuori errino nelle tenebre di oggi.
Io vi aiuterò.
Io sarò con voi in questa strada in cui si scopre l'amore e la misericordia di Dio.
Come madre,

vi chiedo di permettermi di farlo.
Grazie per avere risposto alla mia chiamata".
L'apparizione è durata 6 minuti dalle
10:14 alle
10:20 AM.
La Madonna ha parlato dei segreti.
Ha benedetto tutti.
25 marzo
1999 "Cari figli,

vi invito alla preghiera col cuore.
In modo particolare,

figlioli,

vi invito a pregare per la conversione dei peccatori,

di quelli che trafiggono il mio Cuore e il Cuore di mio Figlio Gesù,

con la spada dell'odio e della bestemmia quotidiana.
Preghiamo,

figlioli,

per coloro che non vogliono conoscere l'amore di Dio,

pur essendo nella Chiesa.
Preghiamo che si convertano;
che la Chiesa risusciti nell'amore.
Solo con l'amore e la preghiera,

figlioli,

potete vivere questo tempo che vi è donato per la conversione.
Mettete Dio al primo posto e allora Gesù risorto diventerà vostro amico.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile 1999 "Cari figli,

anche oggi vi invito alla preghiera.
Figlioli,

siate portatori gioiosi della pace e dell'amore in questo mondo senza pace.
Testimoniate con il digiuno e la preghiera che siete miei e che vivete i miei messaggi.
Pregate e cercate!
Io prego e intercedo per voi presso Dio affinché vi convertiate e perché la vostra vita e il vostro comportamento siano sempre cristiani.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 maggio
1999 "Cari figli,

anche oggi vi invito a convertirvi e a credere più fortemente in Dio.
Figlioli,

voi cercate la pace e pregate in diversi modi,

ma non avete ancora dato i vostri cuori a Dio affinché li riempia del suo Amore.
Ecco,

per questo io sono con voi,

per insegnarvi ed avvicinarvi all'Amore di Dio.
Se amate Dio al di sopra di tutto,

sarà facile per voi pregare ed aprirgli il vostro cuore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno 1999 "Cari figli,

oggi vi ringrazio perché vivete e testimoniate con la vostra vita i miei messaggi.
Figlioli,

siate forti e pregate perché la vostra preghiera vi dia forza e gioia.
Solo così ciascuno di voi sarà mio ed io lo guiderò sulla strada della salvezza.
Figlioli,

pregate e testimoniate con la vostra vita la mia presenza qui.
Che ogni giorno sia per voi una gioiosa testimonianza dell'amore di Dio.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 giugno 1999,

apparizione annuale della Vergine alla veggente Ivanka La veggente Ivanka Ivankovic Elez ha avuto la sua regolare apparizione annuale il 25 giugno
1999.
Secondo le testimonianze degli veggenti stessi,

Vicka,

Marija e Ivan hanno apparizioni quotidiane,

mentre Mirjana,

Ivanka e Jakov le hanno una volta l'anno.
In occasione della sua ultima apparizione quotidiana,

il 7 maggio
1985,

la Madonna,

rivelandole il decimo segreto,

disse ad Ivanka che per tutto il resto della sua vita avrebbe avuto un'apparizione all'anno nel giorno dell'anniversario e così è avvenuto anche quest'anno.
Ivanka ha avuto l'apparizione,

durata 7-8 minuti,

nella sua casa.
Ad essa erano presenti la famiglia di Ivanka,

suo marito ed i suoi tre bambini.
Dopo l'apparizione Ivanka ha detto che nel corso di essa aveva pregato per la parrocchia e per le famiglie ed aveva raccomandato tutti nella sua preghiera.
La Madonna ha inviato il seguente messaggio:
"Cari figli,

ringraziate il mio Figlio per tutte le grazie che vi ha concesso.
Pregate per la pace,

pregate per la pace,

pregate per la pace!
".
25 luglio 1999 "Cari figli,

anche oggi gioisco con voi e vi invito tutti alla preghiera col cuore.
Vi invito,

cari figli,

a ringraziare tutti Dio,

qui con me,

per le grazie che vi dà attraverso di me.
Desidero che comprendiate che qui non voglio soltanto realizzare un luogo di preghiera,

ma anche l'incontro dei cuori.
Desidero che il mio cuore,

il Cuore di Gesù,

e il vostro cuore si fondano in un unico cuore di amore e di pace.
Per questo,

figlioli,

pregate e gioite per tutto ciò che Dio opera qui,

nonostante satana provochi litigi ed inquietudine.
Io sono con voi e vi guido tutti sulla via dell'amore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 agosto 1999 "Cari figli,

anche oggi vi invito a dare gloria a Dio Creatore nei colori della natura.
Attraverso il più piccolo fiore vi parla della Sua bellezza e della profondità dell'amore con cui vi ha creati.
Figlioli,

che la preghiera sgorghi dal vostro cuore come acqua fresca da una sorgente.
Che i campi di grano vi parlino della misericordia di Dio verso ogni creatura.
Perciò rinnovate la preghiera di ringraziamento per tutto quello che vi dà.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 settembre 1999 "Cari figli,

oggi di nuovo vi invito a diventare portatori della mia Pace,

in modo speciale ora che si dice che Dio è lontano,

ma in verità Lui non vi è mai stato così vicino.
Vi invito a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie leggendo la Sacra Scrittura e a sperimentare la gioia nell'incontro con Dio il quale ama infinitamente le Sue creature.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 ottobre
1999 "Cari figli,

non dimenticate,

questo è un tempo di grazia.
Per questo pregate,

pregate,

pregate.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 novembre
1999 "Cari figli,

anche oggi vi invito alla preghiera.
In questo tempo di grazia che la croce sia per voi il segno indicatore dell'amore e dell'unità attraverso le quali viene la vera pace.
Perciò,

figlioli,

pregate in questo tempo specialmente perché nei vostri cuori nasca il piccolo Gesù creatore della pace.
Soltanto attraverso la preghiera voi potrete diventare i miei apostoli della pace in questo mondo senza pace.
Per questo pregate fin quando la preghiera diventi per voi gioia.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1999 "Cari figli,

questo è tempo di grazia.
Figlioli,

oggi in modo speciale assieme a Gesù bambino che tengo fra le braccia io vi do la possibilità di decidervi per la pace.
Attraverso il vostro "si" alla pace e la vostra decisione per Dio vi si apre una nuova possibilità per la pace.
Solo così,

figlioli,

il tempo di questo secolo sarà per voi un tempo di pace e di prosperità.
Perciò mettete il neonato Gesù bambino al primo posto nella vostra vita ed Egli vi condurrà sulla via della salvezza.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 dicembre
1999,

apparizione annuale della Vergine al veggente Jakov L'apparizione è incominciata alle
15.
00 ed è durata dieci minuti.
La Vergine è venuta gioiosa e con un vestito dorato,

con il bambino Gesù fra le braccia.
Ha parlato dei segreti e ha benedetto tutti.
Ha dato un messaggio:
"Cari figli,

oggi,

anniversario della nascita di mio Figlio,

quando il mio cuore è pieno di una gioia che non si può misurare,

con amore invito tutti alla completa apertura e completo abbandono a Dio.
Gettate fuori tutte le tenebre dal vostro cuore,

permettete alla luce e all'amore di Dio di entrare nel vostro cuore e di rimanervi per sempre.
Siate portatori della luce di Dio e del Suo amore a tutti gli uomini cosicché tutti in voi e attraverso voi possano sentire e sperimentare la vera luce e il vero amore che solo Dio può dare.
Io vi benedico con la mia benedizione materna".

I messaggi del 2000
PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO
Medjugorje:
i messaggi della Beata Vergine Maria "Regina della Pace" Tutti i messaggi del 2000 25 gennaio 2000 "Cari figli,

vi invito,

figlioli,

alla preghiera incessante.
Se pregate siete vicini a Dio e Lui vi guiderà sulla via della pace e della salvezza.
Perciò oggi vi invito a dare la pace agli altri,

solo in Dio è la vera pace.
Aprite i vostri cuori e diventate donatori di pace e gli altri in voi e attraverso di voi scopriranno la pace,

così testimonierete la pace e l'amore che Dio ci dà.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 febbraio 2000 "Cari figli,

svegliatevi dal sonno dell'incredulità e del peccato perché questo è un tempo di grazia che Dio vi dà.
Utilizzate questo tempo e cercate la grazia della guarigione del vostro cuore a Dio affinché voi possiate guardare col cuore Dio e gli uomini.
Pregate in modo particolare per coloro che non hanno conosciuto l'amore di Dio e testimoniate con la vostra vita perché anche loro possano conoscere Dio e il Suo incommensurabile amore.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
Apparizione annuale a Mirjana Dragicevic Soldo il
18 marzo 2000 "Cari figli,

non cercate invano pace e benessere nelle cose sbagliate e nei luoghi sbagliati.
Non permettete che i vostri cuori diventino duri amando la vanità.
Invocate il nome di mio Figlio.
Ricevetelo nel vostro cuore.
Solo nel nome di mio Figlio farete l’esperienza del vero benessere e della vera pace.
Solo così conoscerete l’amore di Dio e lo diffonderete.
Vi invito a diventare miei apostoli".
L’apparizione è durata circa 5 minuti è iniziata alle 9.
55.
La Madonna ha pregato su tutti e ha benedetto tutti.
Mirjana ha raccomandato specialmente i malati.
Questa volta la Madonna non ha parlato dei segreti.
25 marzo 2000 "Cari figli,

pregate.
Utilizzate questo tempo,

perché è tempo di grazia.
Io sono con voi e intercedo davanti a Dio per ognuno di voi affinché il vostro cuore si apra a Dio e all'amore di Dio.
Figlioli,

pregate incessantemente fino a che la preghiera diventi gioia per voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".
25 aprile 2000 "Cari figli,

vi invito anche oggi alla conversione.
Siete troppo preoccupati delle cose materiali e poco delle cose spirituali.
Aprite i vostri cuori e di nuovo lavorate di più per la vostra conversione personale.
Decidetevi ogni giorno a dedicare un tempo a Dio e alla preghiera,

finché la preghiera diventi per voi un incontro gioioso con Dio.
E' solamente così che la vostra vita avrà senso e contemplerete con gioia la vita eterna.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

ULTIMO MESSAGGIO
25 maggio 2000 "Cari figli,

gioisco con voi e in questo tempo di grazia vi invito ad un rinnovamento spirituale.
Pregate,

cari figli,

che lo Spirito Santo dimori in pienezza in voi,

così che siate capaci di testimoniare nella gioia a tutti coloro che sono lontani dalla fede.
Pregate,

cari figli,

specialmente per i doni dello Spirito Santo affinché nello spirito dell'amore ogni giorno ed in ogni situazione siate più vicini al fratello e nella sapienza e nell'amore superiate ogni difficoltà.
Io sono con voi ed intercedo per ognuno di voi presso Gesù.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".